Fine settimana di incontri e verifiche, il sindaco prova a ripartire:”Sono ottimista” foto

Mario Landriscina ed il fine settimana cruciale: verifiche e chiarimenti con i partiti che sorreggono la maggioranza. Ce la farà ?

Incontri ieri, altri oggi ed anche nel pomeriggio. Obiettivo chiudere questa tormentata settimana – con le dimissioni degli assessori Pettignano ed Amelia Locatelli (su indicazioni di Forza Italia, il loro partito, anche se Pettignano è stato poi allontanato….) – con un quadro preciso e qualche nome su quale poter basare la ripartenza. Il sindaco di Como, Mario Landriscina, sta provando a ricucire lo strappo e dare nuovo slancio alla sua maggioranza. Ancora una settimana l’indicazione temporanea che si è dato per poter rimettere assieme al meglio giunta e maggioranza appunto e ripartire. Lo ha ribadito anche ieri al Museo Giovio dove è intervenuto per la presentazione della rinnovata sezione romana della struttura:”Resto ottimista – ha spiegato in riferimento alla delicata situazione – e mi impegno al massimo per poter fare ripartire la macchina comunale. Non mi nascondo le difficoltà, ma voglio provare a sistemare le cose. Certo – ha precisato ancora con un tocco di polemica – se tutti ci mettessero l’entusiasmo di queste persone le cose si potrebbero sistemare al meglio…..“. Chiaro riferimento alla bravura di chi gestisce il Museo Giovio in centro città, un pò meno alle segreterie dei partiti che sorreggono la maggioranza.

Per il sindaco, dunque, faccia a faccia con delegazioni di Lega, Gratelli d’Italia e Forza Italia. Per capire se e come poter ripartire dopo questo momento di crisi.