Emergenza sanitaria, altro boom dei contagi: siamo subito dietro a Brescia e Varese foto

Apprensione per questi numeri dopo che oggi la Regione ha proclamato la fascia arancione per il bresciano. Tanti anche i ricoveri.

Pochi minuti dopo l’annuncio della zona arancione rafforzata per Brescia ed hinterland, ecco i dati odierni dell’emergenza sanitaria. Che mettono le province di Varese e Como (rispettivamente 425 casi e 313) subito dietro il bresciano. Dati che non lasciano tranquilli assolutamente. Crescita dopo il week-end di dati bassi, ora il quadro epidemiologico – ad un anno esatto dai primi casi registrati – è tutt0’altro che rassicurante.

 

A fronte di 35.149 tamponi effettuati, sono 2.480 i nuovi positivi (7%). I guariti/dimessi sono 1.091. Aumento importante di ricoveri (anche in terapia intensiva), ci sono stati anche 43 decessi in tutta la Regione. Insomma, tutt’altro che un momento semplice.

I dati di oggi:

  •  i tamponi effettuati: 35.149 (di cui 22.540 molecolari e 12.609 antigenici) totale complessivo: 6.418.047
  •  i nuovi casi positivi: 2.480 (di cui 89 ‘debolmente positivi’)
  •  i guariti/dimessi totale complessivo: 500.390 (+1.091), di cui 3.548 dimessi e 496.842 guariti
  •  in terapia intensiva: 408 (+17)
  •  i ricoverati non in terapia intensiva: 3.917 (+91)
  •  i decessi, totale complessivo: 28.146 (+43)

 

I nuovi casi per provincia:

 

  • Milano: 532 di cui 223 a Milano città;
  • Bergamo: 126;
  • Brescia: 506;
  • Como: 313;
  • Cremona: 51;
  • Lecco: 48;
  • Lodi: 45;
  • Mantova: 95;
  • Monza e Brianza: 143;
  • Pavia: 104;
  • Sondrio: 39;
  • Varese: 425.