In rete e sugli smartphone la circolare falsa, ira dei sindaci del territorio:”Io denuncio” foto

Fabio Bulgheroni presenta un esposto per procurato allarme e divulgazione di notizie false. Ecco la ricostruzione

Una decisa presa di posizione arriva da Fabio Bulgheroni, sindaco di Casnate con Bernate, dopo che nel pomeriggio è circolata in rete e su molti smartphone una circolare falsa – una classica Fake – riferita all’allarme per il Coromavirus. In questa circolare (foto qui sotto e sopra) si fa riferimento ad alcuni comuni della provincia (Como, Cantù, Cernobbio, Casnate con Bernate, Fino Mornasco, Cadorago, Bregnano, Lomazzo, Cermanate, Rovello Porro, Rovellasca e Turate – in pratica i più grossi del territorio)che avrebbero adottato una serie di provevdimenti restrittiti tra cui l’annullamento di tutte le manifestazioni pubbliche e sportive, cerimonie religiose comprese, poi lo stop di attività commerciali e lavorative ed una serie di altre limitazioni.

 

falsa informazione su chiusura attività per il Coronavirus circolata oggi in rete

 

Uno dei più furibondi per il diffondersi di queste false notizie è proprio il sindaco di Casnate Bulgheroni che poco fa ha confermato di aver presentato poco fa ai carabinieri denuncia contro ignoti per procurato allarme e divulgazione di notizie false atte al disturbo della quiete pubblica. Anche il Comune di Como ha segnalato la cosa in Prefettura ed alla Polizia postale per le indagini per risalire all’autore o agli autori. E stessa cosa avrebbe fatto anche il sindaco di Cantù Alice Galbiati visto che anche il suo comune è stato chiamato in causa falsamente.