San Bernardo a Treviso dopo aver fatto paura a Milano:”Proviamoci con tanta grinta” foto

Turno infrasettimanale del campionato per recuperare la sfida di fine ottobre spostata per il Covid. Pancotto suona la carica.

Dovevano incontrarsi lo scorso 25 ottobre, poi l’inizio del focolaio da coronavirus in casa Acqua S.Bernardo ha causato il rinvio della gara: Cantù e Treviso si affronteranno alle ore 18 odierne al “PalaVerde”, per disputare il recupero della quinta giornata di LBA (basket maschile A1). I brianzoli avrebbero dovuto fare visita alla De’Longhi subito dopo il match interno contro un’altra squadra veneta, la Reyer Venezia.  Proprio come Cantù, nelle ultime settimane anche i trevigiani hanno dovuto convivere con una situazione non semplice, che ha portato a tre rinvii, seppur non consecutivi come nel caso dei biancoblù. In mezzo alle tre gare saltate, infatti, la De’Longhi è riuscita a giocare, due weekend fa, la settima giornata di campionato.

san bernardo cantù sconfitta derby con milano a desio

 

In casa della Fortitudo Bologna, i veneti sono riusciti a imporsi con un meritato 98 a 87, trascinati da un David Logan da record. L’esperta combo guard americana ha spazzato via quasi ogni record personale, realizzando la bellezza di 35 punti e 4 assist in soli 32’, con un 8/13 da due e un ottimo 6/10 da tre, che sono valsi a Logan una valutazione individuale pari a 33. «Rimettiamo la testa in campo per un ulteriore passo in avanti, al fine di riconquistare ritmo e concentrazione in campionato; lo facciamo in trasferta, contro una squadra ben allenata e di grandi qualità come Treviso, ma vogliamo dare tutto noi stessi, senza risparmiarci» ha commentato coach Cesare Pancotto alla vigilia del match.

 

 

La compagine canturina si prepara al primo turno infrasettimanale di questa eccezionale stagione sportiva con una grande certezza, ossia quella di aver lottato alla pari contro una super corazzata come Milano per almeno due quarti di gioco, nel derby di domenica scorsa poi andato con merito all’Olimpia (71-89). Una bella iniezione di fiducia quindi, che non può far altro che fare bene a una squadra costretta a non allenarsi per tanto tempo. Il morale è alto anche se, purtroppo, per la trasferta in terra veneta Cantù dovrà fare a meno di un elemento essenziale del roster come Maarty Leunen, uscito nel secondo tempo del derby a causa di un problema muscolare. Una elongazione al soleo del polpaccio destro che, quasi certamente, terrà ai box l’esperta ala americana anche per la partita successiva, in casa domenica contro la Virtus Roma.