Paratie di Como, oggi prima visita al cantiere: lavori conclusi entro giugno 2022 foto segui la diretta

L'assessore agli enti locali ed il sottosegretario Turba: tutto secondo programmi. Soddisfazione per la città

Si è svolto oggi il sopralluogo dell’assessore agli Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni e del sottosegretario ai Rapporti con il Consiglio regionale al cantiere delle paratie di Como: punto della situazione e cronoprogramma  on la stampa

Oggi è un giorno importante per la Lombardia – ha spiegato l’assessore Sertoli – Tra 21 mesi, oltre a migliorare la sicurezza idraulica, che è uno degli obiettivi prioritari di questa operazione, restituiremo a Como e al mondo una passeggiata assolutamente straordinaria: più ampia, più bella e fruibile. Il tempo previsto per la consegna dell’opera è giugno 2022, ma lavoreremo per cercare di comprimere i tempi”.

 

 

Le fasi del cantiere

Il cantiere è iniziato lo scorso primo luglio con le operazioni preliminari, ossia l’analisi di tutti manufatti vicini all’area, al fine di un monitoraggio costante e l’approntamento di tutti gli allestimenti dell’area di Tavernola. L’approvvigionamento dei materiali avverrà per la maggior parte via lago, al fine di minimizzare, come richiesto, l’impatto del cantiere sulla fruizione delle aree cittadine, i marciapiedi resteranno transitabili ed a disposizione della popolazione.

Il primo lavoro ora in corso è la livellazione del fondo della ‘vasca A’, cui faranno seguito, a inizio ottobre, le palificazioni, che costituiscono le fondazioni dei getti della vasca che verranno iniziate all’inizio del prossimo anno. L’impresa che si fa carico delle operazioni ha assicurato che non ci saranno problemi di rumore.

 

Neanche durante il periodo di lockdown dovuto al Covid-19 ci siamo fermati e abbiamo portato avanti le attività amministrative e propedeutiche all’avvio dei lavori. Abbiamo fatto una corsa ad ostacoli – ha aggiunto – arrivando ad iniziare i lavori di un cantiere che sarà poco impattante e procederà per fasi. Questo, del resto, non è solo un cantiere importante per la città, ma anche una delle priorità di Regione Lombardia, per il quale effettueremo una comunicazione e trasparente con punti stampa periodici come quello odierno”.

 

IL SOTTOEGRETARIO TURBA

Sono felice di come sono partiti i lavori – ha dichiarato il sottosegretario comasco Fabrizio Turba – . Efficienza e operatività da parte di tutti gli addetti lasciano ben sperare sul rispetto dei tempi. È una risposta che Regione Lombardia, in collaborazione con l’amministrazione comunale, sta dando alla città, che merita di poter godere nuovamente del suo lungolago, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Questo primo risultato è stato possibile anche grazie al lavoro dell’assessore che sta gestendo la situazione con impegno e attenzione”.