Lombardia da grandi nomi e con un finale da urlo: Ghisallo, Sormano, Civiglio e Valfresca foto segui la diretta

Annunciati NIbali ed Aru, le novità di questa edizione spostata a metà agosto. Palcoscenico prestigioso per la città in diretta Tv

Gli ingredienti per una grande gare ci sono tutti. Dopo il lungo periodo di lockdown – anche per le due ruote – ora si riprende gradualmente. E uno degli appuntamenti c,lou della stagione compressa è il Giro di Lombardia, presentato al Museo del ciclismo del Ghisallo con la direttrice Gentilini, il presidente Colombo, il sottosegretario regionale Antonio Rossi (ex canoista di valore), il presidente di CentoCantù Paolo Frigerio, l’assessore allo sport di Como Marco Galli e poi Stefano Allocchio, uomo-simbolo di Rcs sport, braccio destro del direttore organizzativo Mauro Vegni.

presentazione giro di lombardia ciclismo 2020 al museo del ghisallo

Si corre a Ferragosto e questa è l’anomalia, Niente classica delle foglie morte, ma classica del solleone viene da dire. Tanto è vero che gli organizzatori hanno deicso di fare partire la gara da Bergamo (anche per ricordare Gimondi e le tante vittime del Covid dei mesi scorsi) a mezzogiorno del 15 agosto. Conclusione sul lungolago di Como dopo le 18, in pre-serale. I nomi annunciati sino già di valore, due su tutti: Nibali ed Aru. Poi forse anche Fuglsang ed altri big stranieri.

 

presentazione giro di lombardia ciclismo 2020 al museo del ghisallo

 

Il finale è da urlo come al solito. Tutto comasco, con appello degli organizzatori ai tifosi ad usare buonsenso e responsabilità durante la gara. Sarà impossibile far rispettare il distanziamento di questi mesi, da qui l’appello alla attenzione.