Il sogno di Sveva va avanti, a Marsala sognando la serie A1:”Un grande stimolo” foto

La giovane centrale di Albavilla resta nella massima serie ad appena 19 anni:"Speriamo possa finire presto questa emergenza"

Più informazioni su

Il sogno che prosegue.  La serie A di volley femminile, sognata fin da piccola, resta una bella realtà. 19 anni appena, di Carcano di Albavilla, la giovanissima Sveva Parini non si ferma dopo una carriera nella quale ha bruciato le tappe. Iniziata al Cs Alba di Albese, proseguita con l’Agil Novara tra B1 e B2, poi il grande salto in  A2 nel giugno 2019 con la Teodora Ravenna. Ora – è cosa ufficiale da poche ore – Sveva approda ancora in A2 a Marsala. Una carriera fulminea per una ragazza che qualche anno fa – ancora con la maglia del Cs Alba – era arrivata in studio e non aveva nascosto la voglia di crescere e di diventare una giocatrice di volley. Sopra il video della sua ultima intervista da noi quattro anni fa. Aveva appena 15 anni. Ora nel mirino resta la serie A1

la giovane pallavolista comasca sveva parini arriva in A1 volley femminile

 

Sveva Parini, promettente centrale di 186 cm di altezza, è pronta a vivere il secondo anno di fila in seconda serie nazionale grazie alla chance che le offre il sodalizio siciliano. Classe 2001, come la futura compagna di reparto Sara Caruso, Sveva Parini ha tra i punti di forza di essere presente a muro e, nonostante sia una centrale, è sicura nel fondamentale della difesa. Di certo non nuova ad esperienze lontano da casa sua, quella di Marsala sarà sua la prima esperienza nel Sud Italia. Il tecnico Daris Amadio e la dirigenza azzurra puntano sull’entusiasmo della comasca di Albavilla e sulla sua preparazione tecnica che porta in dote. Tra pochi giorni Sveva sosterrà la maturità, poi potrà concentrarsi interamente sulla nuova esperienza in terra di Sicilia.

 

 

Le prime parole della neogiocatrice di Marsala al sito del club siciliano:“Sono estremamente felice dell’opportunità datami dai dirigenti di Marsala, ai quali va il mio grazie, di continuare il mio percorso in una squadra di serie A. Per me sarà la prima volta che andrò a giocare al Sud e questo rappresenta solamente che uno stimolo. Spero vivamente che la situazione di emergenza sanitaria in atto possa cessare il più presto possibile in modo da potere avviare questo importante anno. Sono contenta del progetto sportivo che mi è stato presentato e saprò dare il mio contributo. Non vedo l’ora di cominciare“.

Più informazioni su