La disgrazia

Il dramma del lago a Villa Geno: forse il giovane annegato voleva fare un selfie

La vittima è uno studente 20enne di Sassari, trasferitosi a Milano da poco. Ha appoggiato documenti a terra, poi ha imbracciato il suo telefonino e si è appoggiato alla balaustra

Un tremendo dramma, una ricostruzione che sta lentamente lasciando spazio a qualche certezza. Tra lo sgomento generale. Forse il ragazzo 20enne – originario di Sassari, Antonio Pittoru – finito ieri nel lago a Villa Geno e poi annegato voleva scattare semplicemente un selfie. Forse anche se è probabile. Nessun testimone diretto, ma molti che dopo la sua caduta – dal parapetto della zona – si sono prodigati per cercare di salvarlo. Non ce l’hanno fatta. Uno si è anche gettato in acqua, ma senza riuscire nell’intento.

 

Pittoru, arrivato in mattinata da Milano dove vive da tempo e frequenta l’Università, non ce l’ha fatta a nuotare fino a riva. Il suo corpo recuperato successivamente dai pompieri. Il ragazzo, nell’appoggiarsi alla balaustra, avrebbe perso l’equilibrio per poi finire nel lago sottostante. Una probabile leggerezza, insomma, in attesa di ulteriori riscontri da parte della Procura e delle forze dell’ordine. Alle quale spetta il compito di ricostruire con precisione cosa è accaduto ieri nelle acqua di Villa Geno

leggi anche
ospedale sant'anna
Como
Niente da fare per il giovane rimasto nel lago per mezz’ora: morto stamane al Sant’Anna
ragazzo si tuffa nel lago davanti al tempio voltiano e non riemerge ricerche sommozzatori curiosi
Il dramma
Como, altro giovane che non riemerge dal lago dopo un tuffo: è gravissimo
ragazzo si tuffa nel lago davanti al tempio voltiano e non riemerge ricerche sommozzatori curiosi
Il dramma
Como, non ce l’ha fatta il 17enne recuperato ieri nel lago dopo un tuffo
commenta