CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Giornata della Memoria, medaglia al reduce

Più informazioni su

In prima fila a Villa Olmo con la sedia a rotelle: commozione per Stefano Bianchi di Appiano Gentile, uno dei pochi superstiti del comasco. Gli altri riconoscimenti ritirati dai figli. TUTTI I LORO NOMI, LE PAROLE DI PREFETTO E DEL PRESIDENTE DELL’ISTITUTO DI STORIA CONTEMPORANEA CALZATI.

 

 

 

 

Commozione oggi a Villa Olmo a Como nella Giornata della memoria organizzata da Prefettura e Comune. Alla cerimonia è intervenuto anche uno dei pochi reduci dello sterminio nazista, seduto orgogliosamente sulla sedia a rotelle (al centro nella foto a lato): si tratta di Stefano Bianchi di Appiano Gentile. A lui la medaglia d’onore da parte del Prefetto Bruno Corda. E queste le sue parole alla platea composta da autorità e parenti di deportati.

 

{youtube}wuURMWQDn0c{/youtube}

 

Le parole piu’ forti sono state quelle di Giuseppe Calzati, presidente dell’istituto di storia contemporanea di Como. Questo il video del suo intervento

 

{youtube}uhTnbEDmEiQ{/youtube}

 

 

E questo l’elenco completo delle medaglie d’onore concesse dalla Prefettura per i reduci:

-Stefano Bianchi (Appiano Gentile), unico superstite presente

– Carlo Abati (Beregazzo con Figliaro), ritirato dal figlio Pietro

– Ettore Cadenazzi (Griante), ritirato dal nipote Graziano

– Alfio Guaiumi (Canzo), ritirato dal figlio Romano

– Gino Michelazzo (Carbonate), ritirato dalla figlia Egidia

– Paolo Selva (Como), ritirato dalla figlia Lucia

– Umberto Villani (Limido Comasco), medaglia ritirata dal figlio Giovanni Alessandro

Più informazioni su