CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Brutto ko casalingo con il Bassano, Como così proprio non va!

Più informazioni su

I lariani in giornata no sono messi sotto al Sinigaglia dai veneti: 0-1 al termine di una partita che ha messo in mostra i limiti della formazione. Gli ospiti passano nella ripresa, Brevi espulso. Le pagelle di Mario Molteni.

Non gira per il Como quest’oggi, in un grigio pomeriggio autunnale i ragazzi di mister Brevi mettono in scena una prova opaca e vengono sconfitti dal un Bassano determinato e a volte falloso. Ci si aspettava la prova di maturità dagli azzurri ed è, alla fine, arrivata una prestazione che lascia poco tranquilli i tifosi presenti al Sinigaglia, soprattutto per quanto si è potuto vedere come coralità di un gioco che deve ancora trovare gli schemi e una fascia destra difensiva ancora pericolosamente traballante. In mezzo al campo, nonostante la buona prestazione del tandem Riva-Gomes, non si riesce a tradurre in palloni interessanti il dispendio di energie. Da Dalt,  pungente ma spesso solista nel condurre la palla in avanti, non trova ancora le giuste intese con i compagni mentre Cozzolino appare troppo lontano dalla zona gol e, in termini di risultati, alla fine i conti non tornano. Va bene far crescere Rossini ma le domeniche passano e i gol mancano, forse è opportuno che chi siede in panchina cominci a valutare soluzioni alternative fin tanto che c’è tempo. Tra l’altro, l’attaccante lariano al momento della sostituzione, dopo aver sprecato una ghiotta occasione da rete, si lascia andare a gesti contro il pubblico che lo contesta apertamente.

Insomma una domenica in cui poco si può salvare, una domenica che fa arrabbiare i pochi tifosi presenti nel nebbioso catino del Sinigaglia. Il Bassano da parte sua mette in mostra un gioco ben determinato e un atteggiamento spesso fin troppo grintoso e alla fine saranno ben quattro gli ammoniti. Mister Brevi viene espulso per proteste dopo un calcio d’angolo non concesso alla sua formazione. La partita vede subitoi veneti pericolosi al 2’ quando La Grotteria colpisce la traversa azzurra con un gran colpo di testa, già questo lascia presagire che non sarà una domenica facile per i com’aschi  e al 12’ sono ancora gli ospiti pericolosi con un missile che non va distante dalla porta difesa da Castelli. La reazione dei padroni di casa non arriva e i giallorossi si fanno vedere ancora un paio di volte intorno alla mezzora. Soffriamo sulla fascia destra e Da Dalt prova, senza grandi risultati, ad andare avanti in solitaria.

Al 42’ arriva una bella occasione per Maah, sicuramente il migliore tra i suoi, e al 45’ viene annullata una rete al Como per un sospetto fuorigioco. Il pubblico e i giocatori in campo protestano ma l’arbitro, su indicazione dell’assistente, è irremovibile. La ripresa vede gli azzurri in avanti e, in un paio di occasioni, si rendono pericolosi con Da Dalt e Maah, al 16’ mister Brevi viene mandato dall’arbitro negli spogliatoi anzitempo per proteste, passano pochi secondi e gli ospiti passano in vantaggio con l’esperto  La Grotteria che è bravo a farsi trovare libero in piena area lariana e ad infilare un preciso fendente a mezza altezza sulla sinistra di Castelli. Il Como prova a scuotersi e Rossini ha la palla giusta pochi minuti dopo ma spreca tirando incredibilmente a lato. Fischia il pubblico e lui, abbandonando il campo, polemizza. Maah è grande e riesce a colpire il palo ma  il Como non riesce a trovare il pertugio giusto mentre gli ospiti colpiscono un palo con il neo entrato Crocetti, non bastano neanche cinque minuti di recupero, la sconfitta arriva inesorabile.

Le pagelle di Mario Molteni

CASTELLI: 5/6 Poco impegnato, sulla rete non ha grandi colpe.

LICATA: 4/5 Giornataccia la sua, sbaglia parecchie alla fine viene sostituito.

FRANCO :5/6 Da uno come lui ci attendiamo di più, prova a lanciarsi in avanti ma non è pungente come al solito.

CONTI: 6 Fa il suo dovere e si merita la sufficienza

BOSSA: 5/6  Caparbio in alcuni interventi, qualche volta appare fuori tempo.

GOMES: 6/7 Ci piace l’impegno che ci mette, corre, lotta e non molla mai.

DA DALT: 6 Può non piacere perchè cerca spesso l’azione personale ma quando arriva nei pressi dell’area avversaria fa tremare la difesa ospite.

RIVA: 6 Cerca di dettare i tempi e l’intesa con Felipe Gomes è buona.

ROSSINI: 4 Da un giocatore della sua esperienza non ci aspettavamo una reazione simile. Una rete sbagliata che pesa moltissimo nella ripresa quando eravamo sotto.

COZZOLINO: 6 Lo vogliamo rivedere nel suo ruolo di punta vera.

MAAH: 7 E’ un fulmine quando parte, a volte ci vogliono 4 avversari per fermarlo.

Più informazioni su