CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Gli Emirati studiano il basket in Brianza: è in arrivo la selezione araba (dettagli)

Gli Emirati studiano il basket in Brianza – Sono arrivati questo pomeriggio a Cantù i dirigenti responsabili della Federazione pallacanestro degli Emirati Arabi Uniti. Il Director of Basketball Operation, Mourir Ben Slimane, insieme al Direttore Finanziario e al Team Manager della federazione, hanno infatti incontrato lo staff della Pallacanestro Cantù in vista di uno sbarco estivo in Brianza della selezione araba. L’obiettivo è promuovere il territorio di Cantù come una zona di assoluta eccellenza cestistica, un po’ sulla scorta di quanto avvenuto con le recenti Finali Nazionali Under 20 organizzate dal PGC, ospitando squadre che arrivano anche da paesi stranieri come appunto la Nazionale maggiore degli Emirati Arabi Uniti, sapendo di poter contare sulla preziosa collaborazione di Tutti Insieme Cantù. Per questo motivo in questi giorni i dirigenti della federazione visiteranno le strutture che verranno poi utilizzate dagli atleti.
Prima di questo tour sportivo si sono tenuti una serie di incontri di natura più propriamente commerciale, utili per suggellare il lavoro svolto in questi mesi e per approfondire la partnership instaurata in occasione della visita a Dubai del Vice Presidente bianco- blu, Andrea Mauri. In cantiere ci sono una serie di iniziative per gli sponsor della Pallacanestro Cantù, che in molti casi hanno un interesse economico negli Emirati e più in generale nel mondo arabo, ma anche per le imprese degli Emirati che puntano a uno sviluppo in Italia.
La collaborazione continuerà già a partire da questo mese di maggio. Come richiesto proprio dalla Federazione degli Emirati Arabi Uniti, il coach dell’Acqua Vitasnella, Sergey Bazarevich, terrà una serie di clinic a Dubai dal 18 al 20 maggio.

gerasimenko e mauri“Siamo felici – commenta il Vice Presidente della Pallacanestro Cantù, Andrea Mauri  (foto a lato a destra) – che questa importante partnership si stia sviluppando in maniera sempre più precisa e capillare e siamo onorati della visita dei dirigenti della nazionale a Cantù. Crediamo che questo lavoro che stiamo portando avanti possa essere innanzitutto un allettante biglietto da visita per il nostro territorio e che possa avere risvolti proficui per i nostri sponsor che, attraverso la pallacanestro, potranno sviluppare nuovi contatti in paesi molto interessanti dal punto di vista commerciale. Questo è comunque solamente uno dei numerosi progetti, sia di tipo sportivo, sia di organizzazione societaria, sia di marketing, su cui ci stiamo concentrando per la prossima stagione, progetti che presenteremo in una conferenza stampa a inizio della prossima settimana”.