CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Concerti della domenica: al Carducci da Mosca il “premio Tchaikovsky” e la Nostalgia in Sala Bianca

Più informazioni su

Domenica 15 novembre secondo appuntamento della rassegna cameristica del Teatro Sociale di Como “Camera con Musica”. Alle ore 11 nell’elegante cornice della Sala Bianca: NOSTALGIA è il titolo del concerto del Trio Kanon,  perchè l’amore è anche nostalgia:Trio_Kanon_©_Fratto_02nostalgia del passato, della propria terra o di una terra immaginata, con reminiscenze folk o zigane, come potremo ammirare nei trii di Brahms e Martin eseguiti da Lena Yokoyama al violino, Alessandro Copia al violoncello e Diego Maccagnola al pianoforte.

I concerti di “Camera con musica” hanno luogo nella Sala Bianca del Teatro Sociale alle ore 11.00. Sono tutti ad ingresso libero ed organizzati in collaborazione con il Conservatorio di Como e la Scuola di musica di Cantù. Prossimo appuntamento domenica 20 dicembre.

 

Teatro Sociale di Como Sala Bianca

domenica, 15 novembre 2015 – ore 11.00

NOSTALGIA 

Johannes Brahms

Trio n. 2 op. 87 in do maggiore (1883)

Allegro

Andante con moto

Scherzo: Presto

Finale: Allegro giocoso

 

Frank Martin

Trio su melodie popolari irlandesi (1925)

Allegro moderato

Adagio

Giga 

Trio Kanon

Pianoforte Diego Maccagnola

Violino Lena Yokoyama

Violoncello Alessandro Copia trio kanon

 Il Trio Kanon (il nome, oltre ad avere assonanza con il Canone, è anche l’unione di due parole giapponesi: Ka, fiore e On, musica, quindi letteralmente ‘musica fiorente’) nasce nell’estate del 2012 dall’amicizia di tre musicisti che hanno deciso di lavorare e studiare insieme sotto la guida del Trio di Parma (Ivan Rabaglia, Enrico Bronzi, Alberto Miodini) presso l’International Chamber Music Academy di Duino, fondata dal Trio di Trieste nel 1989. Il Trio si è esibito in numerosi concerti: in Italia presso il Teatro La Fenice di Venezia, il Palazzo Gromo Losa di Biella, gli Studi Rai di Trieste, l’Auditorium W. Walton di Ischia, il nuovo Auditorium G. Arvedi di Cremona; all’estero, ha suonato in Inghilterra, Croazia, Austria, Norvegia e Stati Uniti, riscuotendo ovunque successo di pubblico e di critica. Nel marzo 2014 è stato uno dei cinque gruppi finalisti (selezionati tra oltre 50 ensemble provenienti da Stati Uniti, Europa e Canada) a partecipare al Chesapeake Chamber Music Competition di Easton (USA), seguito da un concerto nella Christ Episcopal Church di Cambridge (MD, US).

Il Trio Kanon ha seguito le masterclass di: Alexander Lonquich presso l’Accademia Chigiana di Siena, Robert Cohen presso Snape Maltings (UK), Hatto Beyerle, Miguel da Silva e Annette von Hehn presso la Trondheim Chamber Music Academy 2014 (Norvegia) e con Avedis Kouyoumdjian, Johannes Meissl, Anita Mittere, Péter Nagy e il Talich Quartet presso l’Isa 2015 (International Summer Academy), i prestigiosi corsi estivi organizzati dalle Università della Musica e dello Spettacolo di Vienna, Praga e Budapest. Nel febbraio 2015 il Trio è stato invitato come gruppo in residenza a Snape Maltings (UK) per l’Aldeburgh Music 2015, con due concerti per la stagione primaverile presso la Jubilee Hall. Nel 2015 il Trio Kanon ha vinto il XXI Concorso Nazionale di Musica da Camera Giulio Rospigliosi, aggiudicandosi anche il premio del pubblico; il premio speciale della giuria nel 22° International Brahms Competition di Poertschach e il Chamber Music Award, patrocinato dall’Haydn Institute di Vienna e destinato al miglior gruppo da camera di Isa 2015. 

LENA YOKOYAMA Nata ad Osaka (Giappone) nel 1987, ha iniziato gli studi di violino con Nandor Szederkenyi, ex spalla della Century Orchestra di Osaka. Trasferitasi in Italia nel 2006, dopo il diploma col massimo dei voti e la lode, ha seguito i corsi di violino con Salvatore Accardo e di musica da camera con Alexander Lonquich presso l’Accademia Chigiana di Siena e con Ivan Rabaglia presso l’Accademia S. Cecilia di Portogruaro. Dal 2011 frequenta la classe di Salvatore Accardo presso l’Accademia di Alto Perfezionamento Walter Stauffer di Cremona. Ha tenuto recital solistici e cameristici in diversi teatri italiani ed esteri (Giappone, Stati Uniti, Inghilterra, Lettonia, Francia e Belgio). Suona regolarmente nell’Orchestra da Camera Italiana (OCI), diretta da Salvatore Accardo, nell’Orchestra da Camera di Mantova diretta da Carlo Fabiano e nel Divertimento Ensemble diretto da Sandro Gorli. Dal novembre 2013 è incaricata dalla Fondazione Stradivari di effettuare pubbliche audizioni con gli strumenti conservati nella preziosa collezione del Museo del Violino di Cremona. Ha vinto numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali. Suona un violino J. C. Gigli del 1752.

ALESSANDRO COPIA Diplomato in violoncello presso il Conservatorio G. Verdi di Torino, si è perfezionato a Lugano con Robert Cohen ottenendo nel 2010 il Master of Arts in Music Performance. Dopo il diploma accademico del 2009 in Musica d’insieme presso l’Accademia di S. Cecilia a Roma, si è perfezionato con Robert Cohen a Lugano e con R. Filippini presso l’Accademia W. Stauffer di Cremona. Sostenuto da borse di studio da Fondazione Crt di Torino e la ‘Williamson Foundation for Music’ California USA è vincitore di numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali. Impegnato in un’intensa attività concertistica ha suonato a Roma, Milano, Mulhouse (FR), Haverhill (GB), Venezia, Trieste, Udine, Lugano (CH), Torino per l’Associazione ‘Dino Ciani’ con particolare attenzione per la musica da camera, collaborando con artisti quali L. Marzadori, M. Montore, F. Dego, B. Giuranna e S. Accardo. Ha suonato in veste di solista con: Orchestra giovanile Aloisiana, Orchestra d’archi del Conservatorio G. Verdi di Torino, Orchestra Universitaria del Conservatorio della Svizzera Italiana e Orchestra F. J. Haydn di Legnano. Collabora con: Orchestra Filarmonica e Orchestra del Teatro Regio di Torino, Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e con Royal Liverpool Philharmonic Orchestra; dal 2009 ricopre il ruolo di primo violoncello presso l’Orchestra da camera Fondazione Crt di Torino suonando sotto la direzione di P. Berman, R. Muti e R. Chailly. Suona un violoncello N. Carletti del 1977. 

DIEGO MACCAGNOLA Allievo di Maria Grazia Bellocchio presso l’Istituto Musicale G. Donizetti di Bergamo, ha conseguito sotto la sua guida il diploma in pianoforte col massimo dei voti e il diploma accademico di II livello in discipline musicali con lode, ricevendo il prestigioso premio ‘G. Simone Mayr’, destinato al miglior allievo del conservatorio. Ha frequentato masterclass di pianoforte con Massimiliano Damerini, Sergei Dorensky, Paolo Bordoni e Benedetto Lupo. Si è perfezionato in musica da camera all’Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma con Rocco Filippini e presso l’Accademia Chigiana di Siena con Alexander Lonquich. Premiato in numerosi concorsi nazionali, si è esibito come solista o in formazioni da camera in importanti rassegne e festival italiani e in prestigiose sale concertistiche in Francia, Belgio, Svizzera, Inghilterra, Stati Uniti, Giappone. Dedica particolare attenzione alla musica del Novecento: ha partecipato all’esecuzione dell’integrale dell’opera pianistica di Gyorgy Ligeti e di Luciano Berio, ha collaborato con Christophe Desjardins (prima viola dell’Ensemble Intercontemporain) in un progetto presso il Palazzo Reale di Portici (Napoli) con brani di Turina, Villa Rojo e Morton Feldmann. Dal 2007 collabora come Maestro del Coro con OperaLombardia. È docente di Pianoforte presso l’Istituto musicale pareggiato G. Donizetti di Bergamo.

 

AUTUNNO IN MUSICA AL CARDUCCI: domenica 15 novembre con Kirill Rodin al violoncello e Joy Hyuk Lee al pianoforte.

teatro sociale camera con musica1

Appuntamento davvero imperdibile a Como per gli appassionati di musica classica. Il festival “Autunno in musica” di Terre di frontiera e Como Classica ospitano, in occasione del penultimo concerto della terza edizione del festival, il recital di uno dei più grandi violoncellisti al mondo,Kirill Rodin, Premio Tchaikowsky del 1986 (medaglia d’oro) e professore di violoncello al celebre Conservatorio di Stato “Tchaikovsky”di Mosca. Un’autentica istituzione della musica che domenica 15 novembre alle 17 e 30, terrà un concerto al Salone musa di Viale Cavallotti a Como.

In programma musiche dei più grandi compositori russi del ‘900, Miaskowsky e Shostakovitch. L’ingresso è libero.

 

Kirill Rodin nasce a Mosca nel 1963 e studia alla”Gnessin Special Music School”. Consegue diversi gradi di laurea al Conservatorio di Mosca, dove studia con le professoresse Vera Birina e Natalia Schakhovskaya. Rodin ha vinto  il Primo Premio al XIV Concorso “Jeunesses Musicales” per violoncellisti a Belgrado nel 1984, e gli è stato conferito il Primo Premio, ex aequo con il M° Mario Brunello, e la medaglia d’oro al VIII Concorso Internazionale Tchaikovsky a Mosca nel 1986. Le tournèe concertistiche di Rodin sia in recital che in qualità di solista con orchestra lo hanno portato in più di 50 paesi in Europa, Asia, Africa, Australia, Nuova Zelanda e America. La sua discografia include opere di Bach, Beethoven, Haydn, Tchaikovsky, Shostakovich e Piazzolla. Kirill Rodin ha tenuto master class in Germania, Spagna, Giappone, Sud Corea ed Australia ed occupa la posizione di Professore di violoncello al Conservatorio di Mosca.

 

 

Più informazioni su