Quantcast
Una Tranquilla Apocalisse

Una Tranquilla Apocalisse

05/09/20

EVENTO GRATUITO
: - Inizio ore 17:00 - Fine ore 20:00

Attenzione l'evento è già trascorso

Una Tranquilla Apocalisse – Erik Saglia
A cura di Giulia Guanella, Associazione Grande Velocità
opening: 5 settembre, h 17:00 – 20:00
durata: 5 settembre – 3 ottobre 2020

L’idea di una fine imminente e totale accompagna l’umanità fin da sempre. Il periodo storico che abbiamo vissuto (e stiamo vivendo), soprattutto nella prima fase di totale incertezza su quello che sarebbe successo, hanno portato a riflettere sulla fine e, di conseguenza, sulla vita e su come vogliamo continuare a viverla. Inizialmente prevista per l’inizio dell’anno e rimandata in seguito alle misure di contenimento della pandemia, l’intervento ad opera dell’artista Erik Saglia (IT), che continua la programmazione culturale del Progetto Vetrina allo Spazio Lampo di Chiasso, aveva (e mantiene) un titolo profetico. Un intervento che parla allo stesso tempo di quanto abbiamo vissuto in questi mesi e, più in generale, del nostro rapporto con la realtà. Il vernissage sarà diluito su più ore per permettere la visita garantendo le distanze di sicurezza.

Inizialmente previsto per l’inizio del 2020 e in seguito rimandato, il nuovo progetto curato dall’ ”Associazione Grande Velocità” allo Spazio lampo di Chiasso vede l’intervento site specific dell’artista Erik Saglia con una serie di dipinti inediti che mescolano meticolosamente colore e pattern geometrici, continuando un discorso già intrapreso nelle sue precedenti mostre personali Odissea nella mia Stanza (Spazio Buonasera, Torino, 2016) e Pregenesi (Spazio Lancia, Torino, 2018). Questa volta, però, l’intervento artistico è pensato per confondersi e mascherarsi tra gli oggetti e gli arredi che rappresentano il molteplice volto dello spazio che lo ospita, un luogo di lavoro condiviso (al Lampo operano indipendenti nel campo del design, associazioni locali e piccoli imprenditori) che si apre alla contaminazione di idee ospitando una programmazione culturale, trasformandone la percezione anche agli occhi di chi lo vive e consuma ogni giorno.
È proprio con lo sconvolgimento che l’opera provoca entrando in punta di piedi nella quotidianità dello spazio, che si compie Una tranquilla Apocalisse, a cui Saglia fa riferimento riportando alla base dei suoi quadri un’antica litografia di Giorgio De Chirico che ritrae un’ ordinata e composta fine del mondo.
In questa immagine, che oggi acquista un nuovo e rinvigorito significato, la folla in impasse sembra offrire un ritratto dell’incredulità con cui abbiamo assistito agli effetti della pandemia sulla nostra normalità. Non diversi dai personaggi dell’Apocalisse, infatti, restiamo ad osservare la stranezza e il fascino della catastrofe e accogliamo l’immobilità come occasione per riflettere su noi stessi e le nostre certezze, mentre, impreparati ad immaginare qualcosa di diverso, aspettiamo il graduale ritorno del mondo che conoscevamo prima.

Erik Saglia, classe 1989, vive e lavora a Torino, Italia. Ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Torino e ha iniziato la sua attività espositiva già nel 2013, con la partecipazione alla collettiva Too big or not too big, alla galleria Thomas Brambilla di Bergamo, galleria della cui scuderia l’artista fa ancora parte; Sphères alla Galleria Continua Les Moulins a Parigi nel 2014 e Face to Face a Palazzo Fruscione nel 2016. Tra le sue numerose mostre successive si segnalano le personali nel 2016 Ceiling 1 al TILE project space di Milano e Odissea nella mia Stanza allo Spazio Buonasera a Torino; nel 2018 Pregenesi allo Spazio Lancia di Torino

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!