Fino al 30 settembre

Wiki Loves Monuments e Lago di Como, la nuova edizione

Fino al 30 settembre sarà possibile caricare, su Wikimedia Commons e app Wiki Loves Monuments, le foto a tema torri, castelli e fortificazioni

maurizio moro wiki loves monuments 2021

Panorama naturale, culturale e soprattutto castelli e fortificazioni al centro della nuova edizione di Wiki Loves Monuments che torna in Lombardia, forte anche dell’esperienza di Wiki Loves Lago di Como. Il più grande concorso fotografico del mondo è organizzato in Italia da Wikimedia Italia e in regione conterà nel 2022 su due edizioni locali: Wiki Loves Lombardia e Wiki Loves Lago di Como, giunta quest’anno alla quinta edizione, dedicata al tema Torri e Castelli. Le foto si potranno caricare, fino al 30 settembre, su Wikimedia Commons, anche dal cellulare con l’app Wiki Loves Monuments. La premiazione si terrà il 13 dicembre nella Sala Bianca del Teatro Sociale di Como.

La nuova edizione di Wiki Loves Monuments in Lombardia così come in Italia, sarà organizzata intorno ad un argomento comune: protagonisti del concorso saranno, appunto, i castelli e le fortificazioni. Grazie alla collaborazione con Istituto Italiano dei Castelli, i protagonisti della storia e del panorama italiano saranno fotografabili per la prima volta e andranno ad arricchire l’enciclopedia online più grande al mondo favorendo la diffusione della cultura italiana all’estero dell’immenso patrimonio nostrano.

In regione, importante anche la collaborazione con l’associazione Sentiero dei Sogni, con la quale saranno organizzate due wikigite il 9 e 10 settembre a Como e Nesso, per accompagnare fotografi e volontari alla scoperta e documentazione dei monumenti locali.

Promosso dalle comunità di volontari dei progetti Wikimedia, Wiki Loves Monuments rappresenta un’opportunità per la diffusione, promozione e tutela del patrimonio culturale di ben 93 Paesi. Dalla sua prima edizione, il concorso ha contribuito a documentare milioni di monumenti, con oltre 2,7 milioni di immagini caricate da più di 100.000 partecipanti.

L’edizione italiana si conferma un prezioso strumento collaborativo di documentazione digitale dei monumenti: dal 2012, circa 8.750 partecipanti hanno caricato su Wikimedia Commons più di 165.000 fotografie, scegliendo tra oltre 17.300 monumenti e beni culturali fotografabili, ancora più numerosi nel 2022.

maurizio moro wiki loves monuments 2021

Amministrazioni pubbliche, enti culturali e religiosi, proprietari privati e un gran numero di volontari sono i veri pilastri dell’iniziativa.

«Wiki Loves Monuments è un concorso fotografico ma è anche qualcosa di più: è la più grande iniziativa internazionale che chiama partecipanti, volontari, comunità online e istituzioni a documentare il patrimonio culturale del proprio paese e a renderlo pienamente accessibile a tutti – ha dichiarato Iolanda Pensa, Presidente di Wikimedia Italia – Wikipedia e i progetti Wikimedia danno grandissima visibilità alla ricchezza culturale e, grazie al contributo collaborativo, stanno diventando le più grandi banche dati esistenti sul patrimonio culturale mondiale: gratuite, facilmente aggiornabili e a disposizione per ogni uso. Vorrei invitare tutti a partecipare al concorso, per condividere la proprie fotografie con il mondo, per contribuire alla conoscenza libera e per valorizzare la bellezza dell’Italia».

La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti: per tutto il mese di settembre è possibile caricare su Wikimedia Commons una foto dei monumenti appartenenti al concorso: non solo castelli e fortificazioni, ma anche monumenti di altro genere o vedute di città, borghi e paesaggi. Alla fine del concorso la giuria decreterà 10 foto vincitrici, selezionate da una commissione preliminare di volontari, e poi sottoposte all’esame della giuria finale nominata da Wikimedia Italia. Le 10 fotografie vincitrici concorreranno al concorso internazionale di Wiki Loves Monuments 2022.

Wiki Loves Monuments è organizzato in Italia da Wikimedia Italia insieme a Istituto Italiano dei Castelli, con la collaborazione di FIAF e il patrocinio di Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, ANCI, ICOM Italia ed Europa Nostra.

(Foto Maurizio Moro, Wiki Loves Monuments 2021)

commenta