L'interrogatorio

Aggressione ed omicidio di via Giussani, il ragazzo fermato non risponde al giudice

Querenzi si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il giudice ha convalidato il fermo in attesa di capire di più sul delitto

Silenzio nel primo interrogatorio nel carcere del Bassone stamattina, giorno di Ferragosto. Omar Querenzi, 33enne di Albiolo, ha deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere al giudice delle indagini preliminari di Como Lietti. Il ragazzo, arrestato giovedì scorso per tentato omicidio perché avrebbe ferito con un coccio di bottiglia un bambino di 8 anni e un 23enne alla fermata di via Giussani, è sospetatto fortemente anche di avere colpito mortalmente il 76enne pensionato Giuseppe Mazza trovato morto in auto sempre in via Giussani. Ovviamente confermata la custodia cautelare in carcere per Querenzi. Quello di stamane è stato un interrogatorio breve vista la decisione del 33enne di non rispondere alle domande. “E’ ancora abbastanza confuso”, così la sua legale Denise Canu che lo assiste dal primo giorno.

 

APPROFONDIMENTO QUI

leggi anche
omicidio a rebbio, pensionato trovato morto sulla sua auto immagini polizia luogo via giussani
L'inchiesta
Non solo le aggressioni: il 33enne di Albiolo indagato anche per l’omicidio di via Giussani
leggi anche
omicidio a rebbio, pensionato trovato morto sulla sua auto immagini polizia luogo via giussani
L'orrore
In carcere il presunto omicida di via Giussani: ha ferito anche un bambino ed un ragazzo
incendio auto rebbio pompieri
Lo spavento
Pompieri in via Giussani a Rebbio: va a fuoco un’auto, distrutta dalle fiamme
asilo nido via giussani rebbio, danni dei vandali interno
Ancora visite.....
Rebbio, altra incursione al nido di via Giussani: ora arrivano finalmente le telecamere
polizia locale di cantù in piazza garibaldi
La paura
Cantù, identificato l’aggressore in piazza Garibaldi: 20enne denunciato dalla polizia
commenta