Il blitz

Veniano ed Appiano, smantellata la banda dello spaccio: tanta droga recuperata

La Finanza mette il freno all'attività illecita: 17 persone nei guai, quattro in carcere. Tutto ruotava attorno alla casa di due colombiani residenti in zona.

I finanzieri della Guardia di Finanza di Olgiate Comasco hanno concluso una
importante operazione antidroga, coordinata dalla Procura di Como,  che ha portato complessivamente alla denuncia di 17 persone di cui quattro arrestate in flagranza di reato (già condannati) ed al sequestro di oltre 6 chili di marijuana, di 400 grammi circa di
hashish e di denaro contante per un importo complessivo di 21.925,00 euro.
Le attività d’indagine sono iniziate dopo il sequestro di modiche quantità di hashish, avvenuto a luglio 2021, nei
confronti di un giovane nei pressi del comune di Veniano. I successivi approfondimenti hanno condotto a
circoscrivere il perimetro d’indagine attorno a due soggetti, di origine colombiana, residenti proprio in questo comune.

 

In particolare, sin dai primi accertamenti, è emerso come l’abitazione di quest’ultimi fosse un punto di
riferimento per numerosissimi giovani della zona: vi facevano ingresso, per uscire a distanza di pochi minuti,
tanto da far desumere che all’interno fosse gestita un’attività illecita connessa allo spaccio di sostanze
stupefacenti. L’attività d’indagine così intrapresa consentiva di acquisire concreti elementi di prova a carico dei due soggetti,
in qualità di procacciatori e materiali esecutori di numerosissime cessioni di sostanze stupefacenti, per lo più
hashish e marijuana e di ricostruire una fittissima rete di distribuzione di droga nei comuni di Veniano
ed Appiano Gentile anche nei confronti di soggetti minorenni.

 

A conclusione delle attività investigative, durate circa 3 mesi, è stato ricostruito l’approvvigionamento di 11 chili
di sostanza stupefacente del tipo marijuana, di oltre 5 chili di sostanza stupefacente del tipo hashish e non meno di
143 cessioni delle medesime sostanze. Infine, allo scopo di corroborare ulteriormente le ipotesi di reato, la Procura della Repubblica ha disposto l’esecuzione di mirate attività di perquisizione nei confronti dei soggetti indagati, nel corso delle quali sono stati
rinvenuti ulteriori 330 grammi tra marijuana e hashish, un machete e una fedele riproduzione di una pistola Beretta
92, priva del tappo rosso, munita di 100 cartucce a salve.

 

APPROFONDIMENTO QUI SOTTO

leggi anche
operazione antispaccio e contro bivacchi polizia e forze ordine parco della valle del lanza
L'operazione
Altro blitz contro lo spaccio di droga: smantellati i bivacchi del parco Valle del Lanza
leggi anche
controlli forze dell'ordine in zona parco pineta polizia e materiale sequestrato
Il blitz
Nuova operazione al Parco Pineta: duro colpo allo spaccio di droga, rimossi i bivacchi
blitz questura di como boschi dello spaccio inverigo e merone materiale rinvenuto
L'operazione
Blitz nei boschi dello spaccio tra Merone e Inverigo: droga e materiale di confezionamento
auto polizia notte generica
Il blitz
Spaccio nella bassa comasca: la polizia nota lo scambio di dosi, tunisino in manette
commenta