Pallanuoto

Pallanuoto Como, retrocessione amara e voglia di reagire:”Ripartiamo dai giovani”

Dopo sette anni di serie B i lariani lasciano la scena. Le parole del club:"Grazie a chi ci ha sempre sostenuto, ma non molliano......."

logo pallanuoto como retrocessione serie c

Una stagione iniziata male, proseguita bene con una bella serie di successi e poi il crollo. Inatteso, fino alla doppia sconfitta nelle gare di play-out con la Lazio e la retrocessione in serie c di pallanuoto maschile. La Pallanuoto Como di Giovanni Dato incassa il ko, ma non si vuole arrendere. Anzi, fissa già le basi per la ripartenza il prossimo anno con la sua linea giovani. Qui le parole del club dopo la sconfitta in gara 2 contro la Lazio e la successiva retrocessione.

 

Anche gara due è andata male.
Onore alla Lazio che ha giocato due grandi partite.
È stata una stagione lunga e a tratti complicata. Lasciamo una serie B dopo sette stagioni, ma questo è lo sport. C’è chi vince e c’è chi perde.
I play out sono praticamente delle finali ed è da questi confronti che un Atleta cresce e si migliora, sappiamo che una retrocessione può far parte di un percorso di crescita personale e collettivo se la si sa assimilare.
I nostri obiettivi non cambieranno, i nostri progetti resteranno sempre ambiziosi e con la massima serenità e convinzione giocheremo nella serie che ci meriteremo.
Al momento ripartiamo da qui. Da una serie C che sarà sicuramente un trampolino di lancio per la concretizzazione della nostra idea di pallanuoto, società e squadra.

Ringraziamo tutti quelli che hanno creduto in Noi, che ci hanno supportato e hanno fatto sacrifici importanti per sostenere la squadra.

Un grazie in particolare a Claudia Colombo, Mariano Maresca e Zoltan Kiss per tutto l’impegno e la passione messa in campo.

Forza Giallo💛 Blu💙 sempre.!!

commenta