Volley maschile

La Libertas non si ferma: dopo “Tete” Pozzi arriva anche un centrale dalla Superlega

Un giocatore dal prestigioso palmares dice si alla società brianzola: è il francese Jonas Aguenier, tanti successi anche con la sua Nazionale.

Dopo Tete Pozzi, passato dalla pallanuoto ad un ruolo dirigenziale nel volley maschile (Team Manager e coordinatore del settre giovanile), la Libertas Cantù piazza un altro colpo da 90. Un francese all’ombra del campanile di San Paolo. Arriva dal Verona Volley (Superlega) Jonas Aguenier, che in patria e con la Nazionale transalpina ha vinto tanto in carriera. Il centrale è un giocatore esperto, e potrà dare un importante contributo alla causa canturina. L’arrivo di Aguenier è la classica ciliegina sulla torta – commenta Coach Francesco Denora –, ci porta tanta esperienza e un gran bagaglio tecnico. Personalmente mi piace che il cambiopalla si sviluppi soprattutto con un gioco importante a centro rete, e lui era proprio quello che ci serviva. Inoltre, ha un’ottima presenza a muro e un servizio importante. Grazie a quest’ultimo, diventiamo una squadra davvero temibile al servizio. In più, con la sua esperienza internazionale ci aiuterà tanto a crescere come gruppo”.

 

Avevo l’opportunità di restare per il mio quarto anno a Verona – confessa il centrale francese –, ma, in accordo con la società, ho preso la decisione di lasciare questa squadra. Mi sono arrivate proposte da tanti team, soprattutto in Francia, ma io volevo rimanere in Italia per restare vicino a mia moglie. Il mio procuratore mi ha dato qualche opzione, ma la scelta è stata facile, soprattutto dopo aver sentito il mio ex compagno Ottaviani (giocavano insieme alla Monini Spoleto, ndr). Ho già parlato anche con l’allenatore, e ci siamo trovati bene, quindi sono molto contento della mia scelta. Cantù, poi, è una società storica, che lavora molto bene ed è seria, ed è quello di cui ho bisogno. L’ultima volta in cui ho giocato in Serie A2 c’erano due gironi – ricorda –, e quella che ritrovo è una categoria molto diversa. Onestamente non so cosa aspettarmi: Ravenna e Vibo vorranno ritornare in Superlega subito, ma le altre squadre storiche come Bergamo e Cuneo non staranno di certo a guardare. Il mio obiettivo è quello di agguantare i Play-Off: è da quando sono arrivato in Italia che sento dire che contro le squadre forti è impossibile vincere, ma dalla mia esperienza in Francia ho imparato che tutto è possibile. Infatti abbiamo vinto contro ogni pronostico, nonostante non fossimo primi in classifica al termine della regular season. Mi piace stare in una squadra costruita bene, che non ha l’obbligo di vincere, né i favori del pronostico, ma che non si pone limiti”.

LA SCHEDA

JONAS BASTIEN BAPTISTE AGUENIER

NATO A: Orléans (FR)

IL: 28/04/1992

ALTEZZA: 202cm

RUOLO: centrale

CARRIERA:

2006-2009:: Tours (FR – Giov.)

2009-2011: CNVB (FR – Giov.)

2011-2014: Nantes Rezé (FR – A)

2014-2016: AS Cannes (FR – A)

2016-2018: Chaumont (FR – A)

2018-2019: Monini Spoleto (A2)

2019-2022: Verona Volley (A1)

2022-…: Pool Libertas Cantù (A2)

Medaglia d’oro World League + Campionato Europeo (2015)

Medaglia d’oro Campionato Francese (2017)

Medaglia d’argento VNL (2018)

Medaglia d’argento Challenge Cup (2017)

leggi anche
ambrogio molteni presidente poo libertas cantù volley maschile
Volley a2 maschile
La Libertas guarda già al futuro, il presidente Molteni:”O aiuti oppure valuto di cedere….”
pool libertas cantù gara casalinga con centrale latte brescia immagini
Volley maschile a2
Libertas Cantù, missione riuscita: sconfitta al tie-break da Brescia, ma è salvezza
libertas cantù a siena serie a2 volley maschile.
Volley maschile a2
Libertas Cantù, punti d’oro a Siena. La dedica di coach Battocchio:”Orgoglioso di questi ragazzi”
commenta