L'allerta

Attenzione anche ai finti tecnici dell’acqua nelle case dei pensionati: colpo ad Erba

In due narcotizzano e derubano una pensionata in via Sciesa. Il deputato Zoffili:"Crimine infame, serve subito la risposta dello Stato"

Non solo il finto incidente di un parente, figlio o nipote. Ma anche un’altro raggiro in questi giorni ai danni dei pensionati. E l’allarme arriva da Erba – come riporta il quotidiano “La Provincia” in queste ore – dove due spietati malviventi hanno raggirato un’anziana sola e le hanno rapinato i preziosi custoditi in casa. I due si sono poi allontanati a bordo di una Volkswagen Polo Gti di colore bianco con una targa rubata a un cittadino di Albavilla nei giorni scorsi.

 

I truffatori hanno colpito martedì mattina in un’abitazione di via Sciesa, nella casa di un’anziana sola a pochi passi da piazza del Mercato, in centro città. Erano in due, si sono spacciati per tecnici dell’acqua e hanno detto di dover controllare tutti i lavandini: approfittando della confusione, avrebbero utilizzato una soluzione spray per intontire la signora. A quel punto hanno fatto razzia dei preziosi custoditi nell’abitazione, fra cui un orologio Rolex. La donna si è ripresa successivamente, ma ormai i due erano usciti da casa.

 

I due, come detto, a bordo di una Polo di colore bianco: tanto è bastato per collegare l’episodio ad altri avvenuti nei giorni precedenti ad Eupilio, Pusiano ed Albavilla. Ovviamente l’invito delle forze dell’ordine è di prestare la massima attenzione: non fare entrare alcuno in casa che si presenta come tecnico per un controllo delle tubazioni o dell’acqua.

leggi anche
polizia di como e bennt presentano iniziativa occhio alla truffa per anziani
I raggiri
Como, riecco i truffatori in agguato:”Sua figlia ha avuto un grave incidente, servono soldi…”

LA DURE NOTA DEL PARLAMENTARE ZOFFILI (LEGA)

Erbese, da sempre in prima fila per il suo territorio, Eugenio Zoffili ha diramato un comunicato nel pomeriggio su questo episodio

Narcotizzare e rapinare una donna anziana, sola in casa, approfittando della sua buona fede davanti a un presunto tecnico, rappresenta un crimine davvero infame che esige la più ferma reazione da parte di tutta la comunità di Erba. Tutte le istituzioni devono fare la loro parte per fornire collaborazione, sostegno e risorse alle forze dell’ordine, a cui ribadiamo la nostra più completa fiducia. Per questo ho immediatamente preso contatto con il Sottosegretario al Ministero dell’Interno, Nicola Molteni, affinchè si mettano in campo tutte le iniziative utili a favorire le indagini.

leggi anche
guardia di finanza indagine su reddito cittadinanza operai cantiere beregazzo
L'inchiesta
A Beregazzo la truffa è servita: reddito di cittadinanza anche se lavorano e scatta il sequestro
polizia di como e bennt presentano iniziativa occhio alla truffa per anziani
I raggiri
Como, riecco i truffatori in agguato:”Sua figlia ha avuto un grave incidente, servono soldi…”
mail truffatori su posta per avere dati dei clienti
L'inganno
Altri truffatori in agguato: ecco la mail per “carpire” i dati dei clienti, state attenti!
commenta