Quantcast
I "furbetti del carburante" scoperti dalla Finanza: multe a sei distributori del comasco - CiaoComo
Il raggiro

I “furbetti del carburante” scoperti dalla Finanza: multe a sei distributori del comasco

Il giochetto scoperto durante i controlli: sui cartelli stradali prezzi ribassati, rivelatisi poi completamente diversi e più alti.

I Finanzieri del Comando Provinciale di Como, nei giorni scorsi, hanno elevato
sanzioni amministrative nei confronti dei gestori di 5 distributori di carburante di Lurate Caccivio, Fino
Mornasco, Erba e Cantù per irregolarità in materia di esposizione e pubblicazione dei prezzi. In particolare, i Baschi Verdi del Gruppo di Como, nell’ambito dei quotidiani servizi di controllo sul territorio, hanno scoperto irregolarità da parte dei
cosiddetti “furbetti del carburante”, elevando sei contestazioni amministrative nei confronti di benzinai che,
approfittando del taglio delle accise, avevano mostrato sui cartelli stradali prezzi ribassati, rivelatisi poi, all’atto
del rifornimento (sulle colonnine erogatrici), completamente diversi e più alti, nonchè, in un’occasione, la
mancata esposizione in modo visibile dalla carreggiata stradale del prezzo praticato al consumo del prodotto
petrolifero.

In particolare, la discordanza dei prezzi riscontrata dai Finanzieri ha riguardato i carburanti pubblicizzati nella
sezione “servito”, eseguiti direttamente dall’operatore dell’impianto, ove è minore l’attenzione del consumatore
alle cifre che appaiono sulla colonnina d’erogazione, generalmente poco visibili rispetto agli evidenti “totem”
pubblicitari esposti sulle carreggiate stradali. Al termine delle operazioni, i gestori dei distributori sono stati denunciati
per violazione del Codice del Consumo con possibili sanzioni fino ad oltre 3.000 euro. L’attività svolta rientra nel quadro di un più ampio piano di controlli presso i distributori stradali, finalizzato a
tutelare la trasparenza dei prezzi nei confronti dei consumatori e a salvaguardare la libera concorrenza del
mercato ovvero tutti i commercianti che operano, in maniera corretta, sul territorio provinciale.

 

La Guardia di Finanza raccomanda ai consumatori di segnalare sospette azioni fraudolente al numero di pubblica
utilità “117” e di porre la massima attenzione sulle condizioni di vendita dei carburanti presso gli impianti di
distribuzione, al fine di evitare potenziali raggiri e manovre speculative.

 

 

APPROFONDIMENTI QUI SOTTO

leggi anche
prezzi benzina e diesel oggi in ticino con prezzo al self di cadorago area di sosta a9
Il reportage
In Ticino la benzina torna sotto i 2 euro, anche qui confermato il sorpasso del diesel
leggi anche
La nuova App per lo sconto benzina in vigore da sabato nei distributori lariani
L'interrogazione
L’aumento di benzina e diesel da noi:”Una scandalosa speculazione sui consumatori….”
leggi anche
rilevazioni prezzi benzina e diesel oggi a como
La situazione
Benzina e Diesel, i prezzi restano alti in tutta la città: Eni taglia di 5 centesimi al litro

 

 

commenta