Quantcast
La situazione

Profughi in arrivo, l’appello del sindaco ai comaschi:”Fatevi avanti: aiuti ed accoglienza”segui la diretta

Le parole del sindaco oggi pomeriggio dal cortile del Comune. "Non fare da soli, ma con l'aiuto delle istituzioni: saremo più efficaci per chi ha davvero bisogno".

Una linea diretta – anticipata ad oggi – con il sindaco Mario Landriscina dedicata quasi esclusivamente all’emergenza profughi anche da  noi. Con il Comune che, d’intesa con Prefettura, Questura ed altre istituzioni, è già pronto a dare aiuti ed assistenza a chi sta arrivando in questi giorni o arriverà nei prossimi, in fuga dall’Ucraina sotto assedio. Un invito a farsi avanti e ad essere generosi, per quanto possibile, per destinare spazi per accogliere donne e bambini in particolare. Ma con una attenzione particolare:”Non il fai da te, ma con la regia delle autorità” precisa il sindaco. Proprio per essere efficaci al massimo negli aiuti.

 

Qui il video con le parole del sindaco oggi dal cortile del Comune. Ed una precisazione altrettanto importante:”Servono anche soldi: abbiamo scelto, come amministrazione, di far confluire il denaro alla Caritas, con la quale stiamo collaborando attivamente, perchè poi loro sanno cosa acquistare ed a chi inviare gli aiuti”. Un riferimento importante per le decine di persone che vogliono aiutare chi scappa o chi resta anche sotto le bombe. Caritas come “collettore” dei soldi (conto corrente appositamente dedicato, qui il link

https://caritas.diocesidicomo.it/2022/02/28/guerra-in-ucraina-la-diocesi-di-como-e-la-caritas-lanciano-una-raccolta-fondi/

 

Intervista ed approfondimento con il sindaco nel video. Da lui altre indicazioni su questi momenti così complicati per gestire l’emergenza ed altre indicazioni per il week-end in arrivo: sabato dedicato a Volta, domenica ai deportati con una preghiera per loro al cimitero Monumentale

 

 

commenta