A1 femminile pallanuoto

Un grande portiere sulla strada delle Rane Rosa: che peccato, da Firenze senza punti

Le ragazze di Pozzi partono bene, poi stoppate da Banchelli. Tornano in gara nel finale, ma è tardi. Il commento del coach

Ancora un grosso rammarico per le Rane Rosa Como (A1 femminile pallanuoto). Dopo la sconfitta di misura sette giorni con fa Trieste, anche oggi le ragazze di Tete Pozzi sono rimaste a mani vuote nella piscina della Rari Nantes Florentia. Finisce 7-6 per le toscane un match intenso e combattuto. Ora aggancio in classifica tra le due compagini che dovranno giocarsi la permanenza in categoria. Alla piscina Nannini di Bellariva a trascinare le ragazze di coach Aleksandra Cotti ci ha pensato l’attaccante Letizia Nesti con una tripletta, ma soprattutto il suo portiere Caterina Banchelli. Una giocatrice nel giro della nazionale maggiore e ancor prima protagonista nelle selezioni giovanili azzurre. Contro di lei si sono infrante le speranze delle ragazze di Pozzi. Bravissima Banchelli, rabbia delle Rane Rosa che non sono riuscite a concretizzare le numerose occasioni da gioco create.

Eppure l’avvio delle Rane Rosa era stato convincente, con un doppio vantaggio nei primi novanta secondi. Dapprima con un tiro imparabile di Lanzoni da posizione quattro sul palo lungo, agevolato dal fatto dell’assenza di una vera e propria marcatura. Poi con una conclusione di Tedesco. Poi la rimonta delle padrone di casa e il momentaneo +3. Le Rane hanno reagito anche se nel finale del terzo tempo sono state anche sfortunate: non solo la bravura del portiere, ma anche un doppio palo di Lanzoni su rigore. E subito dopo anche una traversa colpita da Bianchi. Il 7-5 di Nesti, con una palombella imprendibile a a 28″ dalla fine, è l’ipoteca sulla vittoria finale delle padroni di casa. La Comonuoto prova a crederci ancora accorciando con Lanzoni, ma è tardi. Peccato. Finisce 7-6 e Rane Rosa ancora senza punti in questo 2022

A fine gara Tete Pozzi non ha nulla da rimproverare alle ragazze, riconosce il merito ed il valore del portiere della Florentia dopo un ottimo avvio delle sue giocatrici:”Peccato, ma non posso rimproverare nulla. Dovevamo solo essere perfetti al tiro contro una giocatrice simile. Siamo poi rientrati in partita senza riuscire a completare la rimonta. Va bene così: continueremo a lavorare: ora un turno di stop e Verona, successivamente il derby contro Milano che a questo punto dovremo provare assolutamente a vincere”

 

commenta