Quantcast
Le difese di Como nel Medioevo: le mura. Un ciclo di conferenze al Carducci - CiaoComo
Como

Le difese di Como nel Medioevo: le mura. Un ciclo di conferenze al Carducci

Come si difendeva la nostra città in epoca medievale? All’Associazione Giosue Carducci parte, oggi alle 18, un piccolo ciclo di due conferenze, entrambe presso il salone Musa di viale Cavallotti n° 7, dal titolo Como: dalla città antica al rifacimento Neoclassico. L’intento è di mettere a confronto l’impronta della città antica e poi medioevale con quanto e con che cosa è sopravvissuto ai vari rifacimenti, in tema di assetto cittadino e monumenti. Le maggiori trasformazioni di Como sono avvenute in epoca neoclassica, caso non unico, la distruzione dell’enorme edificio del castello della Torre Rotonda eretto intorno al 1250 dai ghibellini Rusca, successivamente fortificato dai Visconti,e atterrato nel 1811 per far posto al Teatro Sociale).

mura di como conferenza

La prima conferenza di questo ciclo sarà tenuta da Marco Biraghi, un archeologo non solo teorico ma con esperienza sul campo, perché ha partecipato attivamente a scavi e a progetti di ricerca riguardanti prevalentemente siti di età medioevale. Laureato all’Università della Insubria sulle strutture tardo medioevali della Val Cavargna per la produzione del carbone, sotto la guida dell’allora conservatore del Museo Archeologico dott. Lanfredo Castelletti, poi con laurea magistrale presso l’Università degli Studi di Padova con un elaborato sugli edifici della grangia di Bulgaro della Abbazia dell’Acquafredda di Lenno e quindi specializzato a Milano (Università Cattolica del Sacro Cuore) sulle strutture murarie del Castello Baradello, Marco Biraghi, mostra, in tutto il suo percorso di studi,  il particolare continuo affinamento dell’indirizzo archeologico medioevale, partecipando, fra l’altro, al convegno internazionale “Fortificazioni alpine tra 400 e 1000 d.C.” tenutosi presso l’Università di Monaco di Baviera (ottobre 2018).

Il suo campo di indagine, che riguarda prevalentemente l’archeologia dell’architettura e del paesaggio medioevale, non può però certamente trascurare il costante sguardo rivolto alla tarda Romanità dalla quale le strutture medioevali derivano o che sostituiscono e, nel contempo, il grande fenomeno dell’incastellamento che ha visto protagoniste prima di tutte le comunità ai piedi dell’arco alpino a prevenzione o difesa dalle invasioni barbariche e determinando, spesso, la delineazione di un nuovo “limes” (confine).

mura di como conferenza

Attingendo a tale background Marco Biraghi argomenterà per il Carducci il particolare tema a titolo: “Difendere Como nel Medioevo: Porta Torre e le mura”. L’intervento offrirà una panoramica generale delle difese acquisite dalla città di Como in età Medioevale, senza prescindere dalle preesistenti strutture romane o tardo romane che le hanno, in parte, condizionate. Più in dettaglio si tratterà dell’ingresso cittadino meridionale affacciato sulla grande via di comunicazione per e da Milano, ovvero Porta Torre. Ne verranno illustrate le modalità di costruzione, le tecniche edilizie, i materiali utilizzati, la struttura architettonica e alcuni dettagli “nascosti” che rivelano una prospettiva diversa da quella alla quale siamo abituati a considerare.

Senza annoiare con eccessivi dettagli tecnici la conferenza ha lo scopo finale di trasmettere delle conoscenze che ci permettano, passeggiando per la città, di “leggere” con maggior chiarezza queste antiche vestigia volute dai nostri antenati e che fanno ancora pare del nostro quotidiano.

Appuntamento alle ore 18 di martedì 8 febbraio. Partecipazione con prenotazione in Segreteria Tel. 031.267365, , muniti di Green Pass rafforzato e mascherina ffp2.

mura di como conferenza
commenta