Quantcast
Tregua del vento, ora si contano i danni: domani ancora chiusi parchi, giardini e cimiteri - CiaoComo
La situazione

Tregua del vento, ora si contano i danni: domani ancora chiusi parchi, giardini e cimiteri

Il bilancio di una giornata complicata: molti interventi anche in città: resta chiusa alle auto via Brambilla.

Tregua del vento nel pomeriggio odierno sul Lario: le raffiche si sono fatte meno intense – rispetto alla mattinata – anche ser l’allerta della Protezione Civile resta in vigore per le prossime ore su tutto il territorio comasco. Ma la situazione è nettamente migliorata rispetto a stamane anche per il trasporto via lago: battelli, traghetti ed aliscafi hanno ripreso a circolare regolarmente dopo lo stop per raffiche forti ed onde alte.

 

GLI INTERVENTI A COMO

Dalla prima mattina di oggi la Polizia locale è intervenuta in ausilio all’ufficio tecnico comunale e ai vigili del fuoco per gestire la viabilità in seguito ad alcune situazioni di pericolo che si sono verificate a causa del vento forte, principalmente caduta di rami, piante, persiane e tegole pericolanti. A fronte delle urgenze di questa giornata ha garantito il proprio supporto anche la Protezione civile comunale, in aggiunta all’impegno di presidiare le sedi vaccinali e quelle per effettuare i tamponi. Vista la nuova allerta di Regione Lombardia, che conferma le criticità per vento forte previste anche nella giornata di domani, restano valide le disposizioni contenute nell’ordinanza firmata ieri dal sindaco Mario Landriscina: ingressi vietati a parchi e giardini comunali, del campo Coni di via Canturina, del centro sportivo di via Longoni e di tutti i cimiteri cittadini anc he domani mercoledì 2 febbraio per evitare l’esposizione dei cittadini a possibili pericoli.

 

Le forti raffiche di oggi, che hanno causato danni e disagi in numerosi punti della città come detto, hanno divelto la struttura di protezione dell’impianto di riscaldamento presente sul tetto della Biblioteca Paolo Borsellino. Per liberare via Volta dalle lamiere presenti sulla strada, intorno alle 5,30 di questa mattina, sono intervenuti i Vigili del Fuoco. Al fine di mettere in sicurezza le parti tecnologiche e in considerazione del perdurare dell’allerta meteo, l’impianto di riscaldamento della Biblioteca è stato spento. Per questa ragione, nella giornata di domani, 2 febbraio, la sala studio al primo piano verrà chiusa al pubblico, restando per il momento invariato l’accesso per la restituzione e il prestito librario. Ulteriori provvedimenti che si rendessero necessari verranno definiti e comunicati domani.

 

«Nella giornata di oggi la Polizia Locale, la Protezione Civile comunale e il settore Reti si sono dedicati alla gestione più efficace possibile delle urgenze, anche per evitare ripercussioni sulla viabilità. E’ fondamentale da parte della cittadinanza continuare a prestare attenzione anche nelle prossime ore e nella giornata di domani, vista la permanenza dell’allerta di Protezione civile per vento forte», dichiara l’assessore alla Sicurezza Elena Negretti. Per quanto riguarda gli interventi odierni della Polizia Locale e della Protezione civile, via Brambilla è stata chiusa questo pomeriggio per la messa in sicurezza di un ponteggio all’altezza del civico 29 che si è resa necessaria in seguito alla caduta di una pianta. Rimane consentito il transito dei pedoni mentre le auto possono arrivare fino all’intersezione con via Ortelli.

 

Si segnalano inoltre gli interventi in seguito alla caduta di una pianta su un’auto in via Zezio intorno alle 7,45, e in via Ferrari, poco prima delle 11, per la caduta su un’auto di coperture in lamiera. Alle 8,30 in via Briantea – incrocio via Ciceri è stato istituito il senso unico alternato per un albero pericolante, poi potato dai Vigili del fuoco e alle 9,15 il lungo Lario Trieste è stato temporaneamente chiuso dall’intersezione con viale Geno a piazza De Gasperi per il recupero di tegole cadute. Alle 11,50 via Torno è stata chiusa per circa mezz’ora per consentire ai vigili del fuoco il taglio di piante pericolanti, e alle 14 è stata temporaneamente chiusa via Parravicino per un tubo in lamiera pericolante.

commenta