Quantcast
Fare branding

I migliori gadget e accessori per pubblicizzare la tua azienda

Dalle shopper alla cancelleria, da quelli per le attività sportive ai capi di abbigliamento fino agli ecosostenibili: tutti i gadget per fare branding

gadget fare branding

Le tecniche per fare pubblicità sono innumerevoli ormai, dai più moderni canali online fino ai sistemi tradizionali: tra i metodi maggiormente gettonati e che non passano mai di moda troviamo fare branding, regalando ai propri dipendenti, fornitori e clienti, gadget e accessori che riportano il logo e i colori dell’azienda. Si tratta di oggetti pratici e funzionali che contemporaneamente rafforzano la brand awareness del marchio.

Perché sono così apprezzati? Perché imprimono il logo dell’azienda nella mente del consumatore. Diversi studi, legati anche alle pubblicità che passano in televisione o in radio, hanno dimostrato che la nostra mente, per quanto assorta in altre attività, percepisce perfettamente quello che ci circonda e riesce ad immagazzinare informazioni anche in modo inconscio.

Se ad esempio una persona prende appunti o sta scrivendo qualcosa con una penna brandizzata, è molto probabile che si ricorderà dei dettagli e del logo impresso sullo strumento che sta utilizzando. Oltre alle penne ci sono tanti altri gadget da brandizzare come shopper, quaderni e t-shirt che si trasformano in vere e proprie pubblicità itineranti.

I gadget personalizzati possono essere distribuiti anche in occasione di eventi, manifestazioni e fiere, così da fidelizzare i clienti e ottenerne di nuovi.
Scopriamo dunque alcuni dei prodotti promozionali più apprezzati!

Le shopper personalizzate: pubblicità in movimento

Tra gli articoli pubblicitari più gettonati ci sono le shopper personalizzate. Si tratta di buste, da distribuire ai clienti per contenere i prodotti acquistati. Ogni azienda può inserire il logo, i colori e i contatti aziendali conditi da scritte e slogan particolari ed accattivanti. La shopper è estremamente versatile e quindi può essere usata anche per contenere appunti universitari, documenti di lavoro o altri oggetti o semplicemente per fare la spesa.

Le shopper entrano così nei centri commerciali, nei supermercati, nelle università, nelle metropolitane ed in generale in ogni zona della città. Le altre persone, magari incuriosite dal design graffiante e colorato, scoprono l’azienda e la ricercano online.

Eventualmente le shopper possono essere regalate ai dipendenti ed ai fornitori, che diventano ambasciatori del brand.

Oggetti di cancelleria: penne e matite

Una penna fa sempre comodo ovunque: nelle scuole, nelle università, negli uffici e anche a casa. Perché allora non personalizzarla con i colori ed il logo del brand? Stiamo parlando di un oggetto che può essere utile in ogni momento della giornata e quindi è costantemente a portata di mano.

L’occhio, anche se cade distrattamente sulla penna, vede il nome del brand che quindi si fissa nella memoria imponendosi come un marchio affidabile. Così come le penne anche le matite possono essere brandizzate. Tra l’altro le matite vengono generalmente usate in condizioni più rilassanti, ad esempio per fare le parole crociate. In questo modo l’utente associa un momento piacevole al logo dell’azienda, che campeggia proprio sulla matita.

Un gadget per le attività sportive

La pandemia ha spinto più persone a fare sport. Che sia calcetto, tennis, jogging o ciclismo non importa: ciò che conta è fare un po’ di sana attività sportiva. Chiunque faccia sport ha bisogno di una borraccia per dissetarsi durante le pause. Ecco quindi che la borraccia rappresenta un alleato preziosissimo. Perché allora non brandizzarlo?

Anche in questo caso possiamo fare lo stesso discorso fatto precedentemente per la matita. Lo sport rappresenta un momento di svago e, per certi versi, anche di felicità. Il logo presente sulla borraccia viene quindi associato al relax e si imprime più facilmente nella mente della persona.

Capi d’abbigliamento

Le magliette sono tra gli accessori più apprezzati per fare attività di branding. Si possono indossare in qualsiasi momento: a casa, durante le serate con gli amici o in occasione di uscite informali.

Tra l’altro la maglietta è uno degli accessori più facilmente personalizzabili. Si possono infatti inserire slogan, motti, frasi ad effetto davanti, dietro o sulle maniche e scegliere colori diversi. Inoltre c’è un’ampia varietà per quanto riguarda lo stile, da scegliere a seconda dell’azienda.
Da non sottovalutare anche la possibilità di personalizzare, in maniera discreta chiaramente, capi d’abbigliamento più formali: un brand elegante può ad esempio puntare su polo raffinate; mentre brand più giovanili possono optare per t-shirt pratiche e alla moda.

I gadget ecosostenibili

Negli ultimi anni è, giustamente, in ascesa il mercato dei gadget ecologici, cioè realizzati con materiali riciclati e rispettosi dell’ambiente circostante. Una soluzione che innalza notevolmente anche il valore di un’azienda, che viene percepito come un brand attento alle esigenze della natura.

Tra i gadget possiamo indicare le matite riciclate in cartone, i vasi bio dove contenere fiori, le power bank biodegradabili, i bicchieri e le posate in bambù e molti altri ancora.
L’offerta è davvero molto ampia ed in grado di soddisfare tutti, compreso l’ambiente che ringrazierà.

commenta