Quantcast
Musica ed emozione

Colisseum, i suoi danzatori tra la gente: suggestione nel tragico ricordo dell’Olocausto fotogallery

Quaranta ballerini davanti al Sociale con una coreografia apprezzata E poi il video-mapping sull'abside del Duomo: da vedere.

Tanta suggestione ed eleganza, una esibizione bella e cruda al tempo stesso. Evocativa dell’orrore da cancellare, ma intensa con i protagonisti. Uno dei momenti più intensi della Giornata della Memoria a Como stasera davanti al Sociale e dietro al Duomo di Como. La Cooperativa Sociale Colisseum Dimensione Movimento ha celebrato così il 27 gennaio con Storia di un sogno interrotto, una nuova installazione artistica tra la gente, firmata dal coreografo e regista Tony Lofaro. La nostra presa diretta sopra e qui sotto.

 

Quaranta ballerini, con la partecipazione straordinaria dell’attrice Ilaria Deangelis e dei solisti Jacopo BallabioAlessia De FazioCaterina Maria Del Sole, si sono esibiti in una coreografia ideata dal direttore artistico di Colisseum Danza, Tony Lofaro, mentre un innovativo ed imponente video mapping 3D firmato dall’artista Mattia Inverni ha fatto da scenografia con le sue immagini sull’abside della Cattedrale di Como (per gentile concessione della Diocesi), immergendo il pubblico presente in un momento di riflessione, ricordo, sogno, emozione, tutto ciò che ancora oggi significa quel pezzo di storia tragica che è l’Olocausto.

leggi anche
giornata della memoria a teatro
Ecco dove
La “Giornata della Memoria” a Teatro: 5 spettacoli raccontano l’assurdità dell’Olocausto

 

leggi anche
paragraph 175
Como
“Paragraph 175” l’Olocausto dimenticato degli omosessuali

 

La gallery fotografica grazie a Martino Berni e Mario Molteni per CiaoComo, Video realizzati da Mario Molteni

leggi anche
paragraph 175
Como
“Paragraph 175” l’Olocausto dimenticato degli omosessuali
commenta