Quantcast
Cucina & salute

Erbe spontanee, un corso per conoscerle e usarle in cucina

Salutari, profumate e piene di gusto: sono le erbe spontanee, usate in cucina e in medicina. CFP Como organizza un corso per conoscerle e valorizzarle

erbe spontanee andrea zappa

Di Andrea Zappa

Molto salutari, saporite e più diffuse di quanto crediamo, le erbe spontanee, ingredienti una volta indispensabili nella nostra cucina, stanno vivendo una nuova fase della loro vita grazie a studiosi ed appassionati che hanno riscoperto l’utilizzo di questi antichi sapori. Le erbe commestibili hanno uno strettissimo rapporto con l’uomo fin dai tempi della preistoria: in passato la caccia e la raccolta erano le attività principali e, mentre la prima era praticata dagli uomini, la seconda era un compito riservato alle donne e permetteva di integrare, nella dieta, proteine vegetali e carboidrati.

erbe spontanee Andrea Zappa

Ortica – Foto di sipa da Pixabay

Ai tempi dei romani, Caio Plinio il Vecchio era un grande estimatore delle erbe spontanee e le chiamava “Herbae Surdae”, “Erbe Silenziose”, perchè non erano considerate dalla medicina romana, che cercava ingredienti molto più rari, costosi e talvolta meno efficaci. Plinio sosteneva che i più poveri masticassero i farmaci più efficaci ogni giorno a cena e, con tono critico, aggiungeva che sarebbe bastato conoscere e cogliere le erbe comuni per trasformare la medicina di allora nella più misera delle professioni.

erbe spontanee Andrea Zappa

Malva – Foto di Capri23auto da Pixabay

Oggi è molto diffuso il Foraging, ovvero andare per boschi a raccogliere le erbe commestibili, da svolgersi sempre con un occhio di riguardo per l’ambiente. In cucina si prestano a molti usi: c’è chi prepara pesto all’aglio orsino, chi usa la malva per le tisane e, per evitare sprechi, si possono essiccare e congelare. Ma ortiche, tarassaco, aglio orsino, timo sono solo alcune erbe spontanee diffuse tra i nostri boschi e saperle riconoscere, cucinare e cogliere nella maniera corretta è un’esperienza che permette di riscoprire sapori del passato, camminare per i sentieri meno conosciuti ed apprezzare il nostro bellissimo territorio.

Per comprendere al meglio il mondo delle erbe spontanee, Il Centro di Formazione Professionale (CFP) di Monte Olimpino organizza sei incontri, rivolti a studenti, cuochi, ristoratori o semplici appassionati dove importanti relatori come Lucia Papponi, naturalista ed esperta di etnobotanica del territorio, Mirko Gatti patron del ristorante le Radici a Cavallasca, Mariangela Susigan, proprietaria del ristorante Gardenia a Caluso e nominata nel 2021 stella verde Michelin e Stefania Barni, fondatrice del blog Exploratori della Domenica, accompagneranno i partecipanti in un itinerario tra storia, natura e tradizione ed illustreranno le relazioni tra biologia e territorio, tra chimica e preparazione di un piatto per valorizzare prodotti che i nostri boschi offrono.

erbe spontanee Andrea Zappa

Si parte il 31 gennaio, con lezioni teoriche in presenza ed esercitazioni pratiche presso la sede del Centro di Formazione Professionale in Via Bellinzona 88, a Como, Monte Olimpino.

Per maggiori informazioni e iscrizioni contattare la sede CFP tramite i due indirizzi email info@cfpcomo.com e r_clerici@cfpcomo.com oppure via telefono allo 031571055 int 256.

 

commenta