Quantcast
Teatro Sociale: "La Cenerentola. Grand Hotel dei sogni" pronto al debutto nazionale - CiaoComo
Opera domani

Teatro Sociale: “La Cenerentola. Grand Hotel dei sogni” pronto al debutto nazionale

opera domani cenerentola

Non in una zucca, ma al grand hotel, Cenerentola sta per arrivare! Sabato 29 gennaio debutta al Teatro Sociale di Como lo spettacolo “La Cenerentola. Grand Hotel dei sogni” per la stagione 2021/22 di OPERA DOMANI, il progetto che porta l’opera in classe e in famiglia e invita tutti in teatro a creare il pubblico di domani con spettacoli sempre più inclusivi. Dopo Como l’opera partirà per la tournée in più di 20 città italiane.

La Cenerentola di Gioachino Rossini è il titolo prescelto per la XXVI edizione. “La Cenerentola. Grand Hotel dei sogni” è stato il progetto vincitore di un bando internazionale, il regista Daniele Menghini, lo scenografo Davide Signorini e la costumista Nika Campisi porteranno nei teatri italiani ed europei la celebre storia, ma ambientata in un Grand Hotel: un melting pot di culture e classi sociali differenti, una dimensione che fa dello scambio e dell’incontro una ricchezza, un luogo speciale in cui un ospite illustre come un principe può incontrare e innamorarsi proprio di una cameriera, riconoscendo la vera bellezza che si nasconde dietro un grembiule sporco. L’incontro che supera il pregiudizio è il fulcro di questa interpretazione. “La Cenerentola. Grand Hotel dei sogni vuole raccontare – come spiega Menghini – la bellezza del viaggio che ognuno di noi è chiamato ad intraprende per realizzare la propria felicità. Un’avventura che ci porta a scoprire il valore fondamentale dell’incontro con l’altro, superando pregiudizi e diffidenze. Un viaggio coloratissimo e spensierato a bordo di un ascensore da fiaba, che inizia in un Hotel e finisce tra le nuvole.”

opera domani cenerentola

Dopo tanta attesa dovuta alla pandemia, lo spettacolo debutterà al Teatro Sociale di Como con due recite aperte alle famiglie sabato 29 gennaio alle ore 16.00 e alle ore 20.30.Come sempre le recite sono precedute dal FAMILY LAB: chi partecipa allo spettacolo, sabato 29 alle ore 14.30 potrà imparare le arie e le coreografie con Opera Education.
Le recite scolastiche sono in programma per lunedì 31 gennaio (ore 9.00, 11.00) e mercoledì 2 febbraio (ore 9.00 e 11.00), con la ripresa a Como nei mesi di marzo e giugno.

Le scuole che aderiscono ad Opera domani, oltre a ricevere il libretto didattico sull’opera, creato ad hoc da un team di esperti, partecipano nel corso dell’anno scolastico agli incontri con i docenti AsLiCo che introducono gli elementi per comprendere l’opera lirica a tutto tondo, insegnando le principali arie liriche che i bambini canteranno dalla platea e fornendo alcuni elementi pratici per la costruzione degli oggetti di scena che useranno durante lo spettacolo. Tutto si svolge in un clima di gioco e coinvolgimento interdisciplinare.
Il percorso finisce a teatro con la visione ‘partecipata’ di una vera e propria opera lirica adatta, nei tempi e nelle soluzioni sceniche, per essere fruibile da un pubblico di giovanissimi, già preparati ad assistere come piccoli coprotagonisti.

opera domani cenerentola

TEMI DIDATTICI dall’opera all’adattamento
Come sempre, Opera domani affronta temi attuali, dando la possibilità, attraverso il teatro, agli insegnanti di parlarne con gli studenti in classe, approcciandoli su diversi livelli in base alle età.
 Diritti dell’infanzia e diritto all’affetto familiare.
 La condizione della donna: Cenerentola vive una condizione di sfruttamento proprio nell’ambiente familiare, dove dovrebbe essere invece protetta e amata.
 Il viaggio: inteso come crescita, come esperienza per conoscere sé, il mondo, gli altri.
 L’identità: costruire la propria fortuna, essere artefici del proprio destino, trovando dentro di sé la determinazione di affermare la propria identità, nonostante le difficoltà. Costruire il proprio futuro ogni giorno, pezzo dopo pezzo.

opera domani cenerentola

PERCORSI D’INCLUSIONE: Opera domani per l’accessibilità
Opera domani struttura attorno all’opera percorsi di preparazione e approfondimento che creano un pubblico consapevole e coinvolto, che alle recite diviene protagonista insieme agli artisti in palcoscenico. Perché nessuno sia escluso da questa idea di spettacolo partecipativo Opera domani propone diverse soluzioni per uno spettacolo sempre più accessibile da tutti.
1. LIBRETTO INCLUSIVO
Parte integrante dell’offerta di Opera domani è la progettazione del libretto poetico destinato ai bambini che prendono parte allo spettacolo. Elena di Giovanni e Francesca Raffi hanno lavorato per la creazione di materiali ideati per rispondere alle più diverse esigenze del nostro pubblico. Il libretto inclusivo comprende Testo in Easy to Read, redatto per semplificare la comprensione per utenti con difficoltà di lettura, audiolibretto e audiodescrizioni con tracce audio per dar voce alle illustrazioni, LIS perché l’intero contenuto del libretto è stato tradotto nella Lingua dei Segni Italiana.
2. TAVOLE SENSORIALI
Il Museo tattile statale Omero ha creato delle tavole tattili che riproducono la facciata del Teatro Sociale di Como e la veduta dalla platea della sala e tre scene dello spettacolo. I disegni in rilievo permetteranno alle persone cieche e ipovedenti di conoscere le opere anche nella loro componente scenografica, superando i deficit visivi attraverso il tatto, e saranno occasione di scoperta anche per il pubblico vedente.
3. COREOGRAFIE LIS
Le coreografie che quest’anno animeranno alcuni dei momenti partecipativi saranno delle traduzioni in Lingua dei Segni di alcuni brani della nostra opera per dare modo così ai bambini di avvicinarsi a questa lingua e iniziare a scoprire l’universo linguistico delle persone sorde.
4. LABORATORI PRE-SPETTACOLO MULTISENSORIALI
Sabato 22 gennaio alle 14.30 si terrà il laboratorio in preparazione alla recita dal vivo con attività-gioco ispirati allo spettacolo, in una prima parte saranno affrontati i temi dell’opera, successivamente saranno proposte le attività. I bambini ipovedenti e ipoudenti, con le loro famiglie, diventeranno gli speaker della registrazione dell’audiodescrizione dello spettacolo che sarà utilizzata in occasione delle recite di Opera family, poi attraverso le vibrazioni amplificate da un palloncino scopriranno gli strumenti dell’orchestra, mentre un banchetto riproporrà loro i profumi e gli aromi presenti nella cucina del Grand Hotel.
L’esperienza terminerà in occasione della recita Opera Family di sabato 29 gennaio alle ore 16.00: si vivrà prima il “dietro le quinte” dello spettacolo incontrando da vicino i personaggi dell’opera e scoprendo curiosità sulle scenografie. Infine le famiglie che lo desidereranno potranno assistere allo spettacolo supportati dall’audiodescrizione realizzata dai loro ragazzi.

opera domani cenerentola

INFO SPETTACOLO
Opera family
Biglietti per bambini a 10€, per adulti 15€ + prev. in vendita alla biglietteria del Teatro oppure online su www.teatrosocialecomo.it
Laboratorio famiglie alle 14.30 è ad ingresso libero per coloro che acquistano il biglietto.
Tutte le informazioni su www.operaeducation.org

LOCANDINA

La Cenerentola. Grand Hotel dei sogni
da La Cenerentola. Musica di Gioachino Rossini. Libretto di Jacopo Ferretti.
Adattamento musicale e drammaturgico a cura di AsLiCo

Don Ramiro Pierluigi D’Aloia, Claudio Zazzaro
Dandini Alfonso Michele Ciulla, Pierpaolo Martella
Don Magnifico Ranyi Jiang, Matteo Mollica
Clorinda Jiayu Jin, Deborah Solange Martinez
Tisbe Julia Helena Bernhart, Elena Pervoz Angelina, sotto il nome di
Cenerentola Arina Alexeeva, Marta Pluda Alidoro Nicola Ciancio, Masashi
Tomosugi
Lobby Boys Elia Galeotti, Domenico Luca, Duccio Zanone

Direttore
Enrico Lombardi

Regia
Daniele Menghini
Scene Davide Signorini
Costumi Nika Campisi
Luci Gianni Bertoli
Assistenti alla Regia Andrea Piazza, Martin Verdross Orchestra 1813
Nuovo allestimento

Produzione AsLiCo
in coproduzione con Théâtre des Champs-Elysées e Opéra de Rouen

opera domani cenerentola

LA TRAMA
È l’alba. Nella cucina sotterranea del Grand Hotel dei sogni, Clorinda e Tisbe, le due viziatissime figlie del vecchio barone Don Magnifico, aspettano irrequiete la colazione facendo un gran baccano, mentre Cenerentola, figliastra del barone, è intenta a preparare dolci e caffè per gli ospiti dell’hotel. Da quando Don Magnifico è rimasto vedovo, ha sperperato tutta l’eredità della povera Cenerentola per soddisfare i capricci delle due figlie vanitose, trovandosi costretto a trasformare il suo vecchio palazzo in un Grand Hotel. L’arcigno barone ha obbligato Cenerentola a vestire gli abiti della cameriera, costringendola a svolgere tutti i lavori più umili e faticosi.
È appena sorto il sole e, come ogni mattina, Cenerentola si ritrova a sgobbare tra pentole e tegami. Alla porta dell’hotel bussa Alidoro, il pony express dei sogni, inviato di nascosto dal principe Don Ramiro: con la scusa di consegnare dei pacchi, Alidoro è incaricato di cercare una fanciulla buona e virtuosa con cui il principe possa sposarsi.
Cenerentola lo accoglie con affetto, mentre le sorellastre lo cacciano in malo modo. All’improvviso, i Lobby boys, i tre facchini dell’albergo, annunciano che il principe in persona sta arrivando proprio al Grand Hotel per invitare le figlie del barone al gran ballo. Don Magnifico architetta un piano diabolico: metterà fine alle ristrettezze del suo disastroso bilancio proprio grazie al matrimonio principesco!
Nel frattempo Don Ramiro si aggira per i corridoi dell’hotel. Il principe ha scambiato i suoi abiti con quelli del suo fedele servitore Dandini, per osservare in tutta libertà il vero comportamento delle fanciulle e scegliere così la sposa più saggia.
Appena gli occhi di Ramiro incontrano lo sguardo di Cenerentola sboccia l’amore.
Uno squillo di trombe annuncia l’arrivo del principe nella Hall del Grand Hotel. Si aprono le porte dell’ascensore e Dandini, da gran burlone, si presenta in abiti principeschi, spacciandosi per Ramiro! Don Magnifico e le figlie cadono nel tranello e lo accolgono con grandi inchini. Il finto principe annuncia che la festa si terrà nel Salone delle Delizie del Grand Hotel e, mentre tutti si avviano festanti, Cenerentola implora il patrigno di condurre anche lei al ballo. Don Magnifico la respinge brutalmente e Alidoro, che ha assistito a tutta la scena, decide commosso di aiutarla.
Mentre Don Ramiro e Dandini cercano di salvarsi dalle asfissianti attenzioni delle sorellastre, nel Salone delle Delizie arriva una misteriosa dama. È Cenerentola, che elegantissima fa la sua apparizione tra lo stupore generale. Dandini, continuando a recitare la parte del principe, prova in tutti i modi a corteggiarla, ma lei dichiara di essersi innamorata del suo cameriere. Don Ramiro sente tutto ed è al culmine della gioia, vorrebbe sposarla subito, ma Cenerentola decide di mettere alla prova il suo amore lasciandogli un bracciale: egli dovrà cercarla e riconoscerla, e solo quando l’avrà ritrovata potrà amarla. La giovane fanciulla fugge, mentre Don Ramiro, tornato nei panni del principe, giura di ritrovarla anche in capo al mondo. Intanto, Dandini informa Don Magnifico di essere un semplice servitore, scatenando le ire del barone e delle perfide figlie. Nel frattempo, la povera Cenerentola è tornata a vestire gli umili panni della cameriera.
È scesa la notte sul Grand Hotel e un tremendo temporale impedisce la partenza del principe: il forte vento ha rovesciato la sua carrozza appena prima di partire. Ramiro, accompagnato dal fedele Dandini, torna di corsa nell’hotel per chiedere aiuto. Subito riconosce in Cenerentola la dama misteriosa del ballo e la chiede in sposa. Così la bella fanciulla, dopo aver perdonato il patrigno e le sorellastre, corona il suo sogno di libertà e, da serva sfruttata che era, sale al trono in un tripudio di gioia.

LA TOURNÉE 2022
Como, Teatro Sociale, 29 gennaio, ore 16.00* – 20.30*
Como, Teatro Sociale, 31 gennaio, ore 9.00 – 11.00
Como, Teatro Sociale, 2 febbraio, ore 9.00 – 11.00
Sondrio, Teatro Sociale, 21 febbraio, ore 9.00 – 11.00
Busto Arsizio, Teatro Sociale, 25 febbraio, ore 9.00 – 11.00
Piacenza, Teatro Municipale, 4 marzo, ore 9.00 – 11.00
Bergamo, Teatro Sociale, 6 marzo, ore 18.00*
Bergamo, Teatro Sociale, 7 marzo, ore 9.00 – 11.00 – 14.30
Lecco, Cenacolo Francescano, 11 marzo, ore 9.00 – 11.00
Como, Teatro Sociale, 24 marzo, ore 9.00 – 11.00 – 14.30
Cremona, Teatro Ponchielli, 31 marzo, ore 9.00 – 11.00
Brescia, Teatro Grande, 5 aprile, ore 8.45 – 11.30 – 14.30
Brescia, Teatro Grande, 6 aprile, ore 10.00 – 14.30
Brescia, Teatro Grande, 7 aprile, ore 10.00 – 14.30
Brescia, Teatro Grande, 8 aprile, ore 10.00 – 14.30 – 19.30*
Brescia, Teatro Grande, 9 aprile, ore 16.00* – 19.30*
Trento, Centro Culturale Santa Chiara, 11 aprile, ore 9.00 – 11.00
Trento, Centro Culturale Santa Chiara, 12 aprile, ore 9.00 – 11.00
Pavia, Teatro Fraschini, 21 aprile, ore 9.00 – 11.00
Chiasso, Cineteatro, 25 aprile, ore 9.00 – 11.00
Varese, Teatro di Varese, 27 aprile, ore 9.00 – 11.00
Mantova, Teatro Sociale, 29 aprile, ore 9.00 – 11.00
Roma, Teatro Olimpico, 3 maggio, ore 9.00 – 11.00
Bologna, Arena del Sole, 5 maggio, ore 10.30 – 18.00*
Pordenone, Teatro Comunale Verdi, 9 maggio, ore 9.00 – 11.00
Pordenone, Teatro Comunale Verdi, 10 maggio, ore 9.00 – 11.00
Pordenone, Teatro Comunale Verdi, 11 maggio, ore 9.00 – 11.00
Bolzano, Teatro Comunale, 17 maggio, ore 9.00 – 11.00
Bolzano, Teatro Comunale, 18 maggio, ore 9.00 – 11.00
Parma, Teatro Regio, 20 maggio, ore 9.00 – 11.00
Parma, Teatro Regio, 21 maggio, ore 15.30* – 18.00*
Milano, Teatro Arcimboldi, 26 maggio, ore 9.00 – 11.00
Milano, Teatro Arcimboldi, 27 maggio, ore 9.00 – 11.00
Milano, Teatro Arcimboldi, 28 maggio, ore 16.00* – 20.30* (ore 14.30 FAMILY LAB)
Fano, Teatro della Fortuna, 31 maggio, ore 9.00 – 11.00
Como, Teatro Sociale, 8 giugno, ore 9.00 – 11.00

*Opera family (recite aperte al pubblico)

commenta