Quantcast
San Teodoro, con Mondo nel meraviglioso universo degli alberi - CiaoComo
Stagione teatro ragazzi

San Teodoro, con Mondo nel meraviglioso universo degli alberi

Domenica 23 gennaio, sul palco del teatro canturino, andrà in scena Mondo, lo spettacolo di Giuseppe Di Bello con Marco Continanza

Mondo al San Teodoro

Domenica 23 gennaio, alle ore 15, nell’ambito della Stagione Teatro Ragazzi, il Teatro San Teodoro di via Corbetta 7 a Cantù ospiterà lo spettacolo teatrale, rivolto ai bambini dai 7 anni in su, dal titolo Mondo, per il testo e la regia di Giuseppe Di Bello e l’interpretazione di Marco Continanza, una produzione Anfiteatro su progetto di Piattaforma-Unoteatro.

SINOSSI DELLO SPETTACOLO

Mondo è il diminutivo di Raimondo, un ragazzino semplice di spirito, puro, appassionato di ornitologia, emarginato e deriso dai compagni per i suoi interessi e per la sua visione delle cose. Mondo passa parecchio tempo da solo, a cavalcioni di un ramo di un grande tiglio che custodisce un segreto commovente.
La storia si arricchisce poi con l’arrivo di Margherita, una ragazzina che condivide le sue scelte e che con le sue conoscenze sugli alberi arricchirà l’esperienza del ragazzo.
La loro amicizia si sviluppa in modo leggero, divertente e appassionante fino al giorno in cui scoprono che l’esecuzione di alcuni lavori prevede l’abbattimento del loro e di altri alberi.
Senza esitare un istante, i due ragazzini decidono di salire sull’albero e di non scendere più fino a quando non fosse cambiata la decisione di abbatterlo. Ma traditi nella fiducia e nell’ingenuità vedranno sfumare il loro sogno.

Mondo al San Teodoro

Nel frattempo, durante la loro resistenza, scopriranno piccole, semplici, ma fondamentali ed emozionanti verità che accompagneranno il giovane pubblico verso la consapevolezza che il pianeta è la nostra casa, l’unica che abbiamo.
La storia è narrata in prima persona da Mondo, ormai adulto, mentre costruisce un albero finto per continuare a dare rifugio a tutti quegli esseri che popolano un albero vero, almeno fino a quando non diventeranno grandi gli alberi che lui pianta in ogni luogo dove ne viene tagliato uno.

Per acquistare i biglietti, cliccare qui

commenta