Quantcast
Il 2022 della San Bernardo parte male: sconfitta a Treviglio senza Johnson e Bayehe - CiaoComo
Basket maschile a2

Il 2022 della San Bernardo parte male: sconfitta a Treviglio senza Johnson e Bayehe

Non bastano tre in doppia cifra: partita di sostanza, ma i padroni di casa sono più lucidi nel finale.

Il girone di andata della S.Bernardo-Cinelandia Park si chiude con una battuta di arresto. I canturini allenati da coach Sodini escono sconfitti dal parquet del “PalaFacchetti” di Treviglio, a vincere è la Blu Basket; 82 a 75 il risultato finale. Pur senza due giocatori titolari quali Johnson e Bayehe, Cantù riesce a giocare una partita solida, guidata dai 17 punti di Allen, dai 15 di Stefanelli e dalla “doppia doppia” di Cusin da 15 punti e 10 rimbalzi. Ma non basta. Vince Treviglio, che nel finale ha un guizzo importante, riuscendo a ribaltare il momentaneo vantaggio dei brianzoli. Finisce 82-75

 

LA CROANACA
Brianzoli in campo alla palla a due con Bucarelli, Allen, Sergio, Da Ros e Cusin; Treviglio risponde con Rodriguez, Sollazzo, Reati, Sacchetti e Langston. Dopo il primo tiro (fuori bersaglio) preso dal neo acquisto di Treviglio, ovvero Sollazzo, a sbloccare il punteggio è Cantù, che in attacco si affida alle sapienti mani di Cusin, scatenato dai cinque metri con i suoi piazzati, autentica specialità del veterano classe ’85. Pimpante anche l’avvio di Allen, subito caldo da oltre l’arco. Dopo il sorpasso degli ospiti con l’ex Rodriguez, anch’egli rovente dai tre punti, arriva da Da Ros il controsorpasso che al 7’ consente ai canturini di portarsi in vantaggio 15 a 14. Nel finale, però, i padroni di casa allungano nel punteggio grazie ai canestri di D’Almeida e soprattutto di Miaschi, autore di un gran bel primo quarto. Al 10’ i locali conducono 23 a 18.

La seconda frazione vede nuovamente Treviglio protagonista, con Cantù in difficoltà su ambedue i lati del campo. 30 a 20 per la Gruppo Mascio al 12’, time out chiesto prontamente da coach Sodini. Al rientro in campo, invece, i brianzoli sono più concreti in attacco e, con un parziale di 6 a 0, riescono a rientrare nel punteggio, avvicinandosi alla Blu Basket avanti di quattro lunghezze. Il sorpasso canturino arriva nell’ultimo minuto di primo tempo, con una schiacciata di Nikolic su invenzione di Da Ros. All’intervallo è la S.Bernardo-Cinelandia Park a tenere la testa avanti: 39 a 38 per la compagine in trasferta. Alla pausa lunga spiccano i 10 punti di Stefanelli, i 7 rimbalzi catturati da Cusin e i 4 assist di Da Ros; per i trevigliesi, invece, sono ben 15 i punti realizzati da Miaschi.

Il secondo tempo riparte con un canestro di Langston, seguito da una tripla importante di Bucarelli, che dona fiducia e coraggio all’attacco brianzolo, nello specifico ad Allen, in mostra con una serie di prodezze. Grazie a quest’ultimo, autore di 8 punti pesanti nell’arco di un paio minuti, Cantù riesce ad allungare di tre possessi. 45-52 al 26’. Nella parte finale del terzo periodo escono alla ribalta, ancora una volta, le giocate di talento di Stefanelli, da una parte, e di Miaschi, dall’altra. La partita torna equilibrata nel punteggio, con Sacchetti e Miaschi che guidano i padroni di casa al momentaneo -1. 60-61 al 30’.

Nell’ultima frazione di gioco è ancora una volta Allen a guidare l’attacco brianzolo, con la formazione di Sodini avanti 65 a 62 al 32’. Ci pensano poi i più esperti Cusin e Da Ros a dare tre possessi di vantaggio alla S.Bernardo-Cinelandia Park. A due minuti e mezzo dalla fine, però, la Gruppo Mascio tira fuori gli artigli e, con merito, trova il pareggio; 71 a 71. L’ex Rodriguez punisce i canturini con una giocata incredibile, nonostante il fallo subito. Ingenuità della difesa brianzola che concede agli avversari due volte un viaggio in lunetta con tre liberi. Treviglio si scalda nei secondi finali e con Rodriguez pesca il coniglio dal cilindro: tripla da distanza siderale e Blu Basket avanti 80 a 75 a ventitré secondi dal termine. Al 40’ a festeggiare è Treviglio, vittoriosa 82 a 75.

 

Gruppo Mascio Treviglio – S.Bernardo-Cinelandia Park Cantù 82-75
(parziali 23-18, 15-21; 22-22, 22-14)

Treviglio: Langston 18, Reati 8, Miaschi 24, Bogliardi, D’Almeida 5, Sacchetti 8, Venuto, Abati n.e., Rodriguez 19, Sollazzo. All. Carrea

Cantù: Stefanelli 15, Sergio 7, Nikolic 4, Boev n.e., Borsani, Da Ros 8, Bucarelli 7, Cusin 15, Bayehe n.e., Allen 17, Severini 2, Tarallo n.e.. All. Sodini

Arbitri: Foti, Wessermann e Bartolomeo.

 

 

IL COMMENTO DI COACH SODINI A FINE GARA

 

Abbiamo avuto un periodo un po’ strano. I ragazzi sono stati eccezionali nell’allenarsi ma, quando si sta fermi per così tanto tempo, è sempre un terno al lotto, pur avendo un grande desiderio di tornare a giocare. Però, ci tengo a dirlo, questi ragazzi si sono trovati questa settimana senza capo allenatore, senza un americano, che non si sapeva se ci sarebbe stato o no, e, in più, nel riscaldamento pre-gara si è aggiunto un problema gastrointestinale per Jordan Bayehe. Alla fine, il nostro atteggiamento è stato buono e abbiamo fatto cose buone. Il problema è che abbiamo fatto anche cose molto meno buone. Nel finale non siamo stati lucidi, arrivando un pochino corti a livello di fiato ed energie mentali, anche perché è stato fatto uno sforzo da parte di tutti.

Credo che questa sia una partita che deve dare la misura della forza di questa squadra: noi abbiamo un obiettivo chiaro, che si raggiunge però sostenendo questo gruppo, che sta dando tutto. Ci sono cose da migliorare? Certamente. Questa è una gara in cui, se facessimo un dramma del risultato, faremmo un errore. Allo stesso modo, se decidessimo che, anche dopo questa serata, andrebbe bene comunque, faremmo ugualmente un errore. Dobbiamo, dunque, prendere questa partita per quello che è. Avremmo voluto finire primi alla fine del girone d’andata? Ovvio che sì. L’importante, però, è finire primi alla fine del campionato”.

 

commenta