La decisione

Il Covid blocca anche la pallanuoto ed il calcio donne: tutti fermi fino a febbraio

Rane Rosa ed i ragazzi di Bulgheroni ai box. Non parte la Pallanuoto Como, le ragazze di Verga hanno due settimane di sospensione.

A gamba tesa anche qui. Il Covid ed i contagi della nuova variante Omicron mettono in difficoltà anche lo sport lariano. E in queste ore è una raffica di rinvii. La Federnuoto ha dovuto alzare bandiera bianca di fronte al peggioramento della situazione sanitaria ed ha deciso di spostare a febbraio la ripartenza per la A1 femminile (con le Rane Rosa di Tete Pozzi) al 5 febbraio. Tutto da rifare per il coach e la sua squadra che devono aspettare tutto gennaio per tornare all’agonismo. Stessa cosa anche per la A2 maschile (con la Comonuoto Recoaro) e la serie B maschile (Pallanuoto Como), pronta alla ripresa il prossimo week-end: anche loto fermi fino (almeno) al 5 febbraio in attesa di un  miglioramento della situazione sanitaria.

 

E non solo la Pallanuoto, ma anche il calcio donne di B di ferma. La Como Women del presidente Verga, prima in classifica alla pausa di fine an no, si è vista costretta a riprogrammare la ripartenza del torneo perchè la Figc – Divisione Calcio Femminile – considerato l’elevato numero di contagi da Covid-19 che sta interessando le squadre partecipanti al Campionato di Serie B, ha dispsoto il rinvio a data da destinarsi della 13^ giornata di andata e della prima giornata di ritorno del Campionato di Serie B in programma rispettivamente per il 16 e il 23 gennaio 2022. Probabile ritorno sui terreni a fine mese o ai primi di febbraio.

 

Ovviamente lo stop riguarda anche il settore giovanile del club lariano: anche primavera ed altre squadra “stoppate” in attesa di capire l’andamento dei contagi nelle prossime settimane.
Più informazioni
commenta