Quantcast

mercoledì, 19 gennaio 2022 - Aggiornato alle 22:48

Le nuove regole per gli studenti positivi: chi è già a casa resta in quarantena con la Dad foto

Le disposizioni variano a seconda degli istituti. I più a rischio sono quelli dell'infanzia. Tre casi alle secondarie per restare tutti a casa ed evitare focolai.

Le nuove regole per gestire gli studenti positivi nelle varie scuole del comasco sono scattate da ieri. I ragazzi già in isolamento a casa reteranno nelle rispettive abitazioni per completare la quarantena, ma non avendo avuti contatti con i compagni resteranno loro in Dad. Il conteggio dei nuovi positivi scatta da ieri vista la presenza in aula dei ragazzi. Le nuove regole sono diversificate tra i diversi ordini e gradi di istruzione.

didattica a distanza

 

Scuola dell’infanzia

Con un caso di positività si applica al gruppo classe/alla sezione la sospensione delle attività, per una durata di dieci giorni.

 

Scuole primarie

Con un caso di positività si attiva la sorveglianza con testing del gruppo classe: l’attività prosegue in presenza effettuando un test antigenico rapido o molecolare appena si viene a conoscenza del caso di positività. Il test sarà ripetuto dopo cinque giorni. In presenza di due o più positivi è prevista, per tutta la classe, la didattica a distanza per la durata di dieci giorni.  

 

Scuole secondarie di I e II grado

Con un caso di positività nella stessa classe è prevista l’autosorveglianza con il proseguimento delle attività e l’uso delle mascherine ffp2. Con due casi scatta la didattica digitale integrata per coloro che non hanno avuto la dose di richiamo e hanno completato il ciclo vaccinale da più di 120 giorni e per coloro che sono guariti da più di 120 giorni.

Per tutti gli altri è prevista la prosecuzione delle attività in presenza con l’autosorveglianza e l’utilizzo di mascherine ffp2.

Con tre casi nella stessa classe è prevista la didattica a distanza per dieci giorni per tutta la classe.

 

Come detto, il conteggio scatta dal ritorno in classe ( vale a dire da ieri…) dei ragazzi. Chi è già a casa in isolamento prosegue la sua quarantena in attesa del tampone di rientro in aula. Assenze in quasi tutte le scuole, dalle elementari alle superiori: da qualche caso a diverse decine.