Quantcast

mercoledì, 19 gennaio 2022 - Aggiornato alle 14:15

La Libertas si separa dal suo esperto palleggiatore: via anche Toninelli dal Como foto

Due separazioni a poche ore di distanza. Cantù e Coscione interrompono qui il loro rapporto. Il difensore va alla Pro Sesto.

Un fulmine a ciel sereno. Poche ore dopo la sconfitta contro Ortona a Casnate (0-3), la Libertas Cantù (volley maschile di A2) annuncia la separazione consensuale dal suo palleggiatore, l’esperto Manuel Coscione, 42enne, arrivato dalla Prisma Taranto la scorsa estate. Un addio inatteso, ma consensuale come ha fatto sapere il club brianzolo che augura a Coscione un proseguo di successi per la sua carriera. Ma di fatto la squadra canturina, in crisi di risultati nelle ultime settimane, resta ora senza il suo regista.

 

Da un leader ad un altro. E pure lui in queste ore, curiosamente, dà l’addio alla squadra con la quale ha giocato (e vinto) nelle ultime stagioni. Separazione tra Como e Dario Toninelli, con la società che ha reso noto la cessione a titolo definitivo del calciatore alla Pro Sesto. Dario è arrivato a Como nel 2018 e con i lariani ha conquistato due promozioni, una in Serie C e una in Serie B. Il difensore, classe 1992, si è sempre contraddistinto per mentalità e voglia di migliorare. IN alcune occasioni ha indossato anche la fascia di capitano. “È una fortuna per chi fa un lavoro come il mio incontrare sulla propria strada uomini prima che calciatori come Toninelli – commenta il direttore generale Carlalberto Ludi – Dario è stato d’esempio nel quotidiano lavoro, portando professionalità, dedizione e spirito di sacrificio e anteponendo sempre l’interesse della squadra a quello individuale”.