Quantcast

mercoledì, 19 gennaio 2022 - Aggiornato alle 22:48

“Io odio le lumache”, il San Teodoro si veste di tinte noir

Andrà in scena venerdì 14 gennaio, al San Teodoro di Cantù, il thriller sarcastico "Io odio le lumache", di e con Arianna Pollini

Venerdì 14 gennaio, alle ore 21, la Stagione Teatro del San Teodoro di via Corbetta 7 a Cantù ospiterà lo spettacolo dal titolo Io odio le lumache. Thriller sarcastico in forma di monologo, una produzione del Teatro San Teodoro di e con Arianna Pollini, coaching Paolo Antonio Simioni.

LO SPETTACOLO

“Io odio le lumache” tratta dello stupido sentimentalismo femminile, quello che ti induce ad aspettare un principe che arrivi su di un cavallo bianco e che ti salvi dalla vita. La protagonista dello spettacolo aspetta proprio questo e, contrariamente alle sue previsioni, quando in età adulta si è ormai stancata di aspettare, ecco che il suo, di principe, arriva davvero.
“Io odio le lumache”, però, non è uno spettacolo sentimentale, ma un thriller, una storia noir, la storia di una relazione d’amore che comincia a partire dalle lumache. ”Io odio le lumache, non mi piacciono proprio, sono così viscide”. Lui la pensa diversamente: ”Una volta cotte non sono più viscide” e le avvicina la forchetta alla bocca con prepotenza. Lei si sforza di ingoiarle, ed è cosi che comincia a cambiare per lui.
In un susseguirsi di eventi dal ritmo ipnotico si dipana la storia di lei, travolta dalla relazione con lui, relazione che la fagocita interamente. La suspance è protagonista del racconto che incede sempre più pressante verso un finale non privo di colpi di scena.
Forse “Io odio le lumache” è un racconto di emancipazione di cui l’atto finale è la libertà. Oppure è un’indagine sul mondo intimo femminile o altro ancora. Sicuramente  è un invito, un invito diretto a tutte le donne, ma anche agli uomini, perché no, l’invito all’autodeterminazione, alla ricerca del piacere personale del vivere.

Cliccare qui per acquistare i biglietti