Quantcast

mercoledì, 26 gennaio 2022 - Aggiornato alle 23:17

Contagi in crescita, migliaia di tamponi nel comasco: come e quando tornare in ufficio foto

Gianluigi Spata a CiaoComo per chiarire modalità e procedure da adottare:"Importante il tracciamento dei casi, no ai test fai da te a casa"

I giorni dell’assedio. Agli hub per vaccini e tamponi, ma anche alle farmacie  ed ai centri autorizzati ai test per rilevare l’eventuale positività al Covid 19. Senza dimenticare la grande pressione anche sui medici di base. Abbiamo cercato di fare il punto della situazione – anche per dare indicazioni pratiche a chi è a casa in questi giorni di fine 2021 – con il presidente dell’Ordine dei medici di Como Gianluigi Spata. Le sue indicazioni, i chiarimenti sulla procedura da adottare in caso di contagio accertato o di contatto diretto con una persona positiva. Tenendo conto che le indicazioni – sui giorni di stop e di quarantena – potrebbero cambiare nelle prossime ore con le decisione attese del Governo dopo il parere del Cts (Comitato tecnico scientifico). Ad ora le indicazioni di Spata per rientrare al lavoro (o a scuola nel caso degli studenti) dopo un contagio accertato.

gianluigi spata presidente ordine medici suo studio como

 

Da oggi (link qui sotto) in vigore anche nuove modalità per eseguire i tamponi a pagamento nelle varie strutture di Asst Lariana (prenotazioni online obbligatorie). E sono stati subito tanti i comaschi che hanno prenotato l’esame in questo modo anche per ridurre la pressione sugli hub del territorio (tra cui l’ex Sant’Anna dove nei giorni scorsi code e disagi sono stati tantissimi).