Quantcast

mercoledì, 19 gennaio 2022 - Aggiornato alle 09:00

Una Libertas ancora rimaneggiata si arrende nel derby di Santo Stefano: 3-0 a Brescia foto

Primo set dominato dai padroni di casa, punto a punto nel secondo. Poi la resa. Battocchio:"Solo applausi a questi giocatori"

GRUPPO CONSOLI MCDONALD’S BRESCIA 3

POOL LIBERTAS CANTU’ 0

(parziali  25-17, 25-21, 25-17)

GRUPPO CONSOLI MCDONALD’S BRESCIA: Tiberti 1, Bisi 17, Crosatti, Seveglievich 7, Orazi 8, Esposito 9, Franzoni (L1), Neubert, Patriarca 6, Cisolla. N.E.: Ventura, Rizzetti, Bettinzoli (L2). All: Zambonardi, 2° All: Iervolino (battute vincenti 5, battute sbagliate 8, muri 4).

POOL LIBERTAS CANTU’: Coscione, Princi 1, Motzo 15, Salvador 9, Mazza 5, Trovò 4, Bortolini (L1), Pietroni, Rota 8, Pellegrinelli. NE: Pirovano, Moreno Garcia (L2). All: Battocchio (battute vincenti 3, battute sbagliate 13, muri 5).

 

Arbitri: Andrea Clemente (PR) e Angelo Santoro (VA)

Addetto al videocheck: Luca Ferrari

pool libertas cantù derby di brescia volley maschile a2

Un Pool Libertas (volley maschile A2) ancora in emergenza non riesce a vincere il derby di Santo Stefano contro la Gruppo Consoli McDonald’s Brescia, perdendo 3-0 al Centro Sportivo San Filippo. Coach Matteo Battocchio parte con Manuel Coscione in regia, Ismael Princi opposto, Matheus Motzo e Matteo Salvador schiacciatori, Federico Mazza e Stefano Trovò centrali, e Riccardo Bortolini libero. Coach Roberto Zambonardi risponde con Simone Tiberti al palleggio, Fabio Bisi opposto, Nicolò Seveglievich e Paolo Crosatti e Stefano Patriarca in alternanza in banda, Michele Orazi e Davide Esposito al centro, e Andrea Franzoni libero.

 

Primo set tutto di marca bresciana, con Coach Matteo Battocchio a fermare subito il gioco (5-1). Si prosegue con il pallino del gioco sempre in mano ai padroni di casa, fino al turno in battuta di Bisi che piazza un parziale di 5-0 e scava il solco decisivo (19-11). Chiude un attacco di Seveglievich (25-17).

Nel secondo set Matheus Motzo ritorna nel suo ruolo di opposto, Giacomo Rota entra in banda, e il set è lottato palla su palla, con nessuna delle due squadre che riesce a prendere più di un punto di vantaggio sull’altra. L’allungo decisivo avviene sul finale, con l’attacco a terra di Seveglievich e quello out di Motzo che scavano il +3 interno (22-19). Il Pool Libertas non molla, ma chiude un attacco di Bisi (25-21).

Terzo set con formazione confermata in casa canturina. L’inizio è sempre in equilibrio, ma lo strappo da parte dei bresciani arriva già verso metà parziale: il 14-9 sarà già decisivo per le sorti del match. Brescia continua a picchiare, e chiude con un attacco di Seveglievich (25-17).

pool libertas cantù derby di brescia volley maschile a2

Queste le parole di Coach Battocchio a fine partita: “Siamo partiti un po’ contratti nel primo set, e con un po’ di timore, e questo mi spiace. Il secondo, invece, è stato punto a punto. Io devo solo fare tantissimi applausi a questi giocatori, e mi spiace perché quando hai delle opportunità per metterti in mostra, di mordere e dare tutto quello che hai devi sfruttarle, anche se ci sta andare in difficoltà. In alcuni casi ci siamo riusciti, mentre in altri un po’ meno”.