La situazione

Studenti, è un Natale da “reclusi in casa”: quasi 1.000 in isolamento, boom di casi a Lomazzo

Incidenza peggiore in questa zona. Raddoppiati i contagi tra ragazzi e docenti nell'ultima settimana. Qui i dati aggiornati.

Un Natale con migliaia di studenti costretti a restare in isolamento domiciliare. La conferma arriva da Ats Insubria ed il report settimanale dell’incidenza in provincia di Como dei contagi da Covid: quasi raddoppiata negli ultimi sette giorni così come – sul fronte scuola – sono più che raddoppiate le classi in quarantena prima della soste di Natale. Il peggioramento della situazione epidemiologica è confermato dai numeri.

 

Nella settimana dal 17 al 23 dicembre l’incidenza dei nuovi positivi ogni 100mila abitanti è passata da 254 casi a 409. La situazione peggiore si registra nella zona di Lomazzo e Fino Mornasco, poi Cantù e Mariano Comense (con 369) e Como con 307. Tutte le aree prese in esame restano ampiamente sopra la soglia dei 250 contagi ogni 100mila abitanti: 294 a Erba, 306 a Olgiate Comasco e nel Medio Lario 261.

 

Situazione seria anche nel mondo della scuola: nella settimana dal 13 al 19 dicembre, sono più che raddoppiate le classi in quarantena che sono ora 81 (erano 37 sette giorni fa). Pressochè Raddoppiati i contagi tra studenti, docenti e altri operatori scolastici. In questo caso si passa da 515 persone isolate alle 969 attuali. Il maggior numero di alunni costretti a stare a casa frequenta le scuole elementari.

leggi anche
assessore enrico colombo
L'evento
“Non abbiamo rubato il Natale a nessuno: kermesse diversa e senza sprechi con le luci”
commenta