Quantcast

martedì, 25 gennaio 2022 - Aggiornato alle 20:33

Una chitarra blues al Nerolidio: Gennaro Porcelli live

Più informazioni su

Quelli che mettevano la loro spada al servizio dei cavalieri medievali erano i “fidi scudieri”, Gennaro Porcelli è il “fido chitarrista” di Edoardo Bennato, dal 2005 la chitarra che colora di rock le canzoni del cantautore napoletano è la sua. Gennaro ha anche la sua band e, domenica 5 dicembre ore 21, farà sentire di che pasta è fatta sul palco del Nerolidio Music Club di via Sant’Abbondio a Como.

Gennaro è considerato da pubblico e critica uno dei talenti del Blues “made in Italy” con un repertorio musicale che spazia dal Chicago style a quello di New Orleans, dallo stile di Austin a quello di Memphis; quasi a ripercorrere proprio la Highway 61, la nota autostrada americana lungo la quale si sono sviluppati  diversi stili del Blues. Nel 2009 pubblica il suo primo CD dal titolo REVISITING…..!, una rivisitazione, in chiave del tutto personale di classici blues. L’album annovera tra le sue recensioni quelle degli amici Edoardo Bennato, Alex Britti e Roberto Ciotti. Nel marzo del 2010 Porcelli sbarca per la prima volta negli Stati Uniti dove viene accolto da notevoli consensi, tanto da attrarre su di sé l’attenzione di radio e testate giornalistiche. Calca così il palco del B.B. King’s di New York insieme a Jon Paris (il leggendario bassista di Johnny Winter) e Steve Holley (il batterista dei Wings di Paul MacCartney); così come quello del Bitter End, il più longevo e prestigioso live music club della Grande Mela e, nel suo ultimo tour americano l’Harrisburg Midtown Arts Center – Stage on Herr – al fianco di Mark Epstein e Michael Noll, batterista di Jason Ricci.
Sempre nel 2010 diventa endorser “Marvit”, marchio italiano di liuteria, e nell’ottobre del 2011 la sua chitarra, la Marvit Mahat GP “Gennaro Porcelli Signature” viene esposta sulla “Wall of Music” del BarAbba di Gallarate insieme a veri cimeli appartenuti a chitarristi di fama internazionale come Eric Clapton, Steve Hackette e Joe Satriani. Il 26 febbraio 2012 è stato ricevuto da Johnny Winter in persona, da sempre la sua principale fonte d’ispirazione.

Nel 2014 pubblica il suo secondo lavoro discografico: ALIEN IN TRANSIT, un disco che vanta le collaborazioni di artisti di calibro quali: Mark Epstein, Andy J. Forest, Ricky Portera, Enzo Gragnaniello, Ronnie Jones e Rudy Rotta. Nel marzo 2014 il suo quarto tour oltreoceano con una new entry di valore: a comporre la sessione ritmica insieme a Mark Epstein c’è Vito Liuzzi, batterista dell’attuale band di Johnny Winter. Nel 2015 è uno dei chitarristi Blues a rappresentare l’Italia all’ European Blues challenge. Nel 2016 esce il singolo SIDE BY SIDE . Nel 2018 è relatore sulla storia del Blues all’Università degli studi di Napoli Federico ll . Recente è la collaborazione con Matthew Lee che lo ha visto sul palco del Blue Note di Milano a dicembre 2018. Sempre nel dicembre 2018 ha terminato anche il tour “Pinocchio” al fianco di Edoardo Bennato che ha visto il sold out in tutti i teatri. Tra marzo ed aprile ripartirà in tour con Bennato. A settembre 2019 suona insieme al Grammy award winner Keb’ Mo’ al Teatro romano di Verona. Settembre 2021 suona e registra con Guy Davis , nominato ai Grammy Awards nel 2017 .

Tra i nomi illustri illustri con cui Gennaro ha avuto il piacere di suonare ricordiamo: Alex Britti (tour 2006/2007), Louisiana Red, Bobby Dixon (figlio del più famoso Willie Dixon), Nathaniel Peterson, Kenny Neal, Abi Wallestein, Carvin Jones, Ronnie Jones, Tony Esposito, Roberto Ciotti, Rudy Rotta, Beppe Grillo, Piero Pelu’, Blue Stuff, Enzo Avitabile, Eugenio Bennato, Tullio De Piscopo, Morgan, Pino Scotto, Tre Allegri Ragazzi Morti, Claudio Baglioni,ecc… Tra I musicisti affermati con cui ha potuto condividere il palco ricordiamo invece: Hot Tuna, Eric Sardinas, Corey Harris, Lil ‘Ed & The Blues Imperials, Louisiana Mojo Queen, Tolo Marton, Uli John Roth, Billy Branch, Renzo Arbore e Robben Ford, etc… Degna di nota, inoltre, è la sua recente performance live con il chitarrista texano Buddy Whittington, storico componente dei Bluesbreakers di John Mayall.

Gennaro Porcelli – chitarra, voce
Renato Marciano – basso
Enrico Cecconi – batteri

Posti limitati!!!
Acquista qui il tuo ticket online oppure a info@nerolidio.it o con un messaggio su WhatsApp al 331 1764250 !
Concerto € 15,00
Green Pass richiesto

Più informazioni su