Quantcast

La voce dei detenuti del carcere del Bassone:”Le donne non si calpestano, tappeti per loro…” foto

Collaborazuione tra amministrazione comunale e casa circondariale. I nomi delle vittime su una grossa stuola, c'è anche quello della piccola Sharon.

Sotto la pioggia battente. Ma di immenso significato anche se bagnati dall’acqua. Sono i lavori che oggi sono stati esposti nel cortile vecchio del comune di Como in occasione di questo 25 novembre. A realizzarli i detenuti (uomini e donne) del carcere del Bassone per certificare la loro partrecipazione – sia pure a distanza – a questa giornata ed al suo significato. E va sottolineato che molti di loro sono in cella proprio per reati legati al mondo femminile: botte, aggressioni e violenze diffuse.

tappeti realizzati da cdetenuti comune di como per giornata 25 novembre
tappeti realizzati da cdetenuti comune di como per giornata 25 novembre

Resta un gesto di grande valore. Qui le immagini più significative e le parole dell’assessore Negretti e della volontaria del Bassone Rina Del Pero. Con loro, nella foto, anche la direttrice della struttura di Albate, Cristina Cobetto Ghiggia, e la funzionaria del Bassone Federica Pisani.

 

tappeti realizzati da cdetenuti comune di como per giornata 25 novembre