Quantcast

Una Libertas con i cerotti non molla nulla a Motta di Livenza: punto d’oro dopo la rimonta foto

I brianzoli senza Butti e capitan Monguzzi. Partita in equilibrio fino all'ultimo pallone. Motzo 30 e grandi applausi.

HRK MOTTA DI LIVENZA 3

libertas cantù trasferta motta di livenza campionato a2 maschile

POOL LIBERTAS CANTU’ 2

(25-19, 25-22, 23-25, 23-25, 18-16)

HRK MOTTA DI LIVENZA: Alberini 5, Gamba 19, Cattaneo 13, Loglisci 24, Biglino 12, Luisetto 11, Battista (L1), Secco Costa 2, Ferrato, Acuti 2. N.E.: Saibene, Morchio, Pugliatti, Zaccaria (L2). All: Lorizio, 2° All: Mattia (battute vincenti 6, battute sbagliate 21, muri 13).

POOL LIBERTAS CANTU’: Coscione 4, Motzo 30, Hanžić 13, Sette 11, Mazza 4, Copelli 12, Bortolini (L), Pietroni, Salvador, Trovò. NE: Princi, Rota. All: Battocchio, 2° All: Zingoni (battute vincenti 3, battute sbagliate 17, muri 12).

Arbitri: Cesare Armandola (Pavia) e Fabio Bassan (Milano)

Addetto al videocheck: Corrado Fascina

Un Pool Libertas Cantù (violley maschile A2) incerottato riesce a strappare un punto preziosissimo in casa della “matricola terribile” HRK Motta di Livenza, dove la capolista BCC Castellana Grotte era già caduta. Più di due ore e mezza di gioco, con i padroni di casa che si portano sul 2-0, sembra che riescano a chiuderla, ma il Pool Libertas rimonta. Il tie-break è un continuo ribaltamento di fronte, con i mottensi che chiudono solo ai vantaggi. Coach Matteo Battocchio è di nuovo costretto a rinunciare a Luca Butti, e quindi ancora spazio a Riccardo Bortolini come libero, con Capitan Manuel Coscione in regia, Matheus Motzo opposto, Tino Hanzic e Felice Sette schiacciatori, e Federico Mazza e Riccardo Copelli centrali. Coach Pino Lorizio risponde con Alessio Alberini al palleggio, Kristian Gamba opposto, Gianluca Loglisci e Claudio Cattaneo in banda, Omar Biglino e Michele Luisetto al centro, e Leonardo Battista libero.

libertas cantù trasferta motta di livenza campionato a2 maschile

Inizio shock nel primo set per il Pool Libertas: la HRK picchia forte dai 9 metri, e in un attimo va 7-1 con due ace consecutivi di Alberini. Cantù si compatta e recupera (11-9), ma due errori consecutivi di Sette rilanciano l’azione di Motta di Livenza (14-9). I canturini sono molto fallosi, e i veneti volano (17-11). E’ lo strappo decisivo: i mottensi giocano sciolti il cambiopalla e chiudono con Loglisci (25-19).

Inizio secondo set equilibrato, poi Gamba attacca due palloni out per il 7-10 esterno. È sempre l’opposto mancino dell’HRK a mettere a terra la parallela del 10-11. Si prosegue lottando palla su palla, con nessuna delle due squadre che riesce a prendere il vantaggio decisivo fino al turno al servizio di Alberini: aiutato da alcuni errori nella metà campo canturina, piazza un parziale di 6-0 che ribalta la situazione (21-17). Sembra essere lo strappo decisivo, ma il turno in battuta di Hanzic riporta sotto Cantù, con Coach Lorizio che ferma tutto (22-21). Al rientro in campo i padroni di casa continuano a picchiare e un errore in ricostruzione degli ospiti consegna il parziale ai veneti (25-22).

A inizio terzo set il muro a una mano di Coscione su Loglisci convince Coach Lorizio a chiamare time-out (4-7). Al rientro in campo uno scatenato Gamba ribalta la situazione con un parziale di 6-1, ed è il turno di Coach Battocchio di fermare il gioco (10-8). Un ace di Sette e un attacco di Hanzic rimettono il pallino del gioco dalla parte del Pool Libertas (10-11), ma Biglino mura Mazza e ribalta di nuovo tutto (12-11). Copelli sale in cattedra, ed è di nuovo vantaggio Cantù, con Coach Lorizio che vuole parlarci su (14-16). Al rientro in campo Cattaneo e Loglisci siglano la nuova parità a quota 16. Si scatena Motzo, e i suoi colpi permettono un parziale di 0-4 che sarà decisivo (19-22). I canturini resistono alla rimonta dei mottensi, ed è lo stesso opposto sardo a chiudere (23-25).

Il quarto set è un’altalena di emozioni. Un muro di Copelli su Acuti manda il Pool Libertas sul +2 (3-5), ma un attacco out di Hanzic rimette il punteggio in parità a quota 9. Sette e Motzo riportano Cantù avanti (11-13), ma Biglino mura la pipe di Hanzic ed è di nuovo pari a quota 14. Copelli mura Cattaneo, ancora +2 esterno con Coach Lorizio a fermare il gioco (15-17). Al rientro in campo Cattaneo picchia dai 9 metri e propizia un parziale di 3-0 che convince Coach Battocchio a chiamare time-out (19-18). Copelli alza il muro, e Coach Lorizio vuole parlarci su (19-22). Al rientro in campo è Biglino a rimettere tutto in parità a quota 23, ma Motzo manda la partita al tie-break (23-25).

libertas cantù trasferta motta di livenza campionato a2 maschile

Tie-break che parte sulla falsariga del precedente, con Motzo che manda avanti i suoi (2-4), e Secco Costa a segnare la parità a quota 4. Il turno in battuta del brasiliano è letale, e Loglisci sigla il parziale di 3-0 che di ribalta la situazione (8-6), ma un muro di Copelli rimette il tutto in parità a quota 9. Alberini mura ad una mano Hanzic e Coach Battocchio ferma il gioco (11-9). Al rientro in campo il turno in battuta dai 9 metri di Hanzic riporta avanti i suoi (12-13). Loglisci risponde a Motzo e si va ai vantaggi, risolti da Motta di Livenza con Cattaneo (18-16).

Queste le parole di Coach Battocchio a fine partita: “Siamo oggettivamente in difficoltà di organico, non abbiamo cambi, in settimana ci alleniamo a ranghi ridotti faticando a trovare il ritmo, e questo si riflette sulle nostre prestazioni in partita. Ma, in questa difficoltà oggettiva, la squadra ha tirato fuori qualcosa di importante: sotto 2-0 contro una squadra che sta giocando molto forte, riesci a portare la partita al tie-break, e lo perdi solo perché in alcuni momenti sei stato poco cinico vuol dire che non è andata male. I ragazzi sono stati bravi. Il rovescio della medaglia è che dobbiamo ancora crescere tanto, e a questo punto della stagione, in fretta anche. A noi piace vincere, e oggi abbiamo perso”.