Quantcast

Prestino, minacce alle cassiere del Gran Mercato all’orario di chiusura e poi fuggono a piedi foto

Movimentato episodio in serata. I malviventi a volto coperto, entrambi pare con armi in mano

Dopo la rapina di ieri a Porlezza (auto portata via alla proprietaria da un 40enne con pistola, poi risultata giocattolo) e quella di Appiano (vedi sotto), stasera altro assalto nel comasco. La notizia è stata confermata in questi minuti da alcuni testimoni oculari. E’ successo alle 19,20 – pochi minuti prima della chiusura – alle casse del Gran Mercato di Prestino in via D’Annunzio quando – secondo le prime notizie – due giovani con il volto coperto da passamontagna, uno con un piccolo coltello e l’altro con una pistola, hanno avvicinato di spalle due delle tre cassiere in servizio in quel momento e le hanno minacciate. A quanto pare senza neppure alzare troppo il tono di voce. Di fatto una minaccia e l’invito a consegnare quello che c’era in cassa. Pochi si sono accorti di quello che stava accadendo vista l’azione fulminea dei due.

 

I due malviventi, volto coperto come detto, si sono subito dileguati a piedi per raggiungere la vicina via D’Annuncio. Nessuno li ha più visti. In posto sono poi arrivate anche le forze dell’ordine per poter risalire agli autori dell’assalto. Finora nessuna traccia. Da quantificare anche l’importo che i due sono riusciti a prendere con questa minaccia.

 

 

 

IERI SERA AD APPIANO GENTILE

 

Un assalto simile anche ieri sera attorno alle 18 a Appiano Gentile in via Matteotti al supermercato Crai. Un uomo, con passamontagna in testa e una pistola, è arrivato in cassa e ha minacciato la cassiera con l’arma per farsi dare dei contanti (con ogni probabilità un arma finta). La donna si è rifiutata di consegnare i soldi e il bandito si è dileguato a piedi e senza nulla in mano