Quantcast

Palaghiaccio di Casate, tempi incerti per la riapertura: Csu e Comune in cerca di alternative foto

Prima visita di un ingegnere specializzato. Si punta ad accorciare i tempi per permettere di concludere la stagione alle società.

Incrtezza massima per la riapertura del palaghiaccio di Casate, chiuso in settimana per delle verifiche al tetto della struttura. In queste ore anche un ingegnere, esperto in strutture lamellari convocato da Csu, ha visitato il palazzetto per valutare la situazione e capire come intervenire. Ora si cercano di accorciare i tempi per una possibile riapertura per permettere alle società che lo utilizzano di concludere la stagione agonistica. Ma tempie  modalità ancora non resi noti. Nelle intenzioni di Csu e Comune di Como affidare l’incarico per i lavori in breve tempo.

paolo annoni in studio da noi assessore sport presentazione ciaocomo di mattina

Con Como Servizi Urbani stiamo cercando anche di rispondere alle esigenze delle società sportive in particolare per i bambini più piccoli – dice l’assessore allo Sport di Palazzo Cernezzi, Paolo Annoni (foto sopra) – una ipotesi al vaglio, per la quale abbiamo già avuto riscontri positivi, è quella di poter utilizzare le piste di pattinaggio che verranno allestite in occasione degli eventi di Natale di Como, Erba e Olgiate Comasco. Spiace – aggiunge – per le società, le famiglie e gli atleti anche perchè oggi ci si trova con problemi anche ad altre strutture con la chiusura di Chiasso e poi anche Varese. Speriamo di trovare una soluzione a breve anche e sopratutto per i più piccoli”