Quantcast

Centro Diurno “Ta.Tu.” a gonfie vele, don Fabio: “Il cuore di questo centro diurno è la felicità” foto

I risultati dei primi mesi sono strepitosi: risposta pazzesca dei ragazzi all'Oratorio di Sagnino.

Stamane all’Oratorio Parrocchiale di Sagnino la conferenza stampa di presentazione dei risultati del Centro Diurno “Ta.Tu. Talenti Tutti” promosso dall’Associazione Oratori “Carlo Acutis” della Comunità Pastorale di Monteolimpino, Ponte Chiasso e Sagnino in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Como Nord, l’Associazione Genitori della Scuola e la comunità Bucaneve. Lo scorso mese di maggio ha avuto inizio il periodo sperimentale del Centro mentre il 4 ottobre l’attività è entrata a pieno regime articolandosi su tre pomeriggi la settimana, lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 13 alle ore 18 presso i locali dell’Oratorio della parrocchia San Paolo di Sagnino.

presentazione centro diurno ta tu sagnino con autorità e fermi
presentazione centro diurno ta tu sagnino con autorità e fermi

Don Fabio Melucci, artefice della realizzazione di questa iniziativa, precisa:” Cosa significa attività a pieno regime? Ampliamento a tutto tondo di quanto possa dare risposte alle esigenze dei giovani e delle famiglie dei tre quartieri
mettendo a disposizione: trasporto dalle sedi dei plessi scolastici “don Milani” e “Massina” alla sede del Centro, pranzo comunitario, attività di supporto allo studio e laboratori per tutti i partecipanti”.
A seguire don Fabio ha fornito una panoramica riguardo i principali numeri che riassumono la vita di “Ta.Tu.”:

30 ragazzi già inseriti nel Centro con altri 9 in lista di attesa
94 volontari di cui:
– 33 docenti: insegnanti in pensione, insegnanti corpo docente Ist. Comprensivo Como Nord e studenti universitari che turnano sui tre giorni di apertura del Centro
– 61 collaboratori: cuochi, servizio mensa, trasporto, pulizie, approvvigionamenti

presentazione centro diurno ta tu sagnino con autorità e fermi

Nello svolgimento delle loro attività, ad oggi:
 i volontari hanno servito 720 pranzi e altrettante merende
 i docenti hanno erogato 315 ore di accompagnamento compiti
Particolarmente curata e significativa è l’attività dei Laboratori che si svolge nella seconda parte del pomeriggio: in questi momenti i ragazzi hanno modo di sviluppare i propri talenti sperimentando attività ludico – ricreative, artistico – espressive, gestite da educatori e professionisti esperti nel campo. Tra questi: film, teatro, fotografia, danza, circo, fumetti, scacchi con professionisti a pagamento, laboratori della carità, gestiti da volontari, finalizzati ad educare i ragazzi a un “processo di gratitudine”  complessivamente, da maggio a oggi, ai laboratori sono state dedicate 594 ore spalmate su 14 laboratori, di cui 11 attualmente attivi.

 

Alla presentazione di stamane anche il presidente del consiglio regionale Alessandro Fermi e l’assessore alle politiche educative di Como Alessandra Bonduri.