Quantcast

Contagi Covid che crescono nel comasco, quasi il doppio rispetto ad una settimana fa foto

Ed oggi 93 in isolamento per accertata positività. Il direttore Ats INsubria:"Negli ospedali non vaccinati con età media decisamente bassa"

Numeri quasi raddoppiati. “I dati settimanali non sono belli, crescita costante dei positivi” spiega il direttore sanitario dell’Ats Insubria, Giuseppe Catanoso. Negli ultimi sette giorni (gino al 18 novembre) in provincia di Como si sono registrati 433 nuovi positivi, 288 nel report di sette giorni fa. L’incidenza è di quasi 74 nuovi positivi ogni 100mila abitanti. Complessivamente tra Como e Varese i casi sono passati da 819 a 1.433 in sette giorni.

Aumento si, ma siamo ben lontano rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. E gli ospedalizzati sono decisamente meno. Nei reparti ci sono sia vaccinati che non vaccinati, i primi sono per lo più anziani affetti da più patologie, i secondi, invece, hanno un’età media più bassa” così il direttore sanitario Catanoso.

 

ED I NUMERI DI OGGI IN LOMBARDIA

A fronte di 135.080 tamponi effettuati, sono 1.705 i nuovi positivi (1,2% tasso di positivà, in discesa da ieri).

Dati generali 18 novembre

I dati di oggi:

  •  i tamponi effettuati: 135.080, totale complessivo: 19.214.403
  •  i nuovi casi positivi: 1.705
  •  in terapia intensiva: 56 (+3)
  •  i ricoverati non in terapia intensiva: 584 (+28)
  •  i decessi, totale complessivo: 34.269 (+8)

I nuovi casi per provincia:

  • Milano: 615 di cui 248 a Milano città;
  • Bergamo: 79;
  • Brescia: 216;
  • Como: 93;
  • Cremona: 68;
  • Lecco: 14;
  • Lodi: 32;
  • Mantova: 67;
  • Monza e Brianza: 118;
  • Pavia: 73;
  • Sondrio: 42;
  • Varese: 226.