Quantcast

Altra droga sull’autobus di linea: in frontiera quasi 100 grammi di metanfetamine foto

Operazione di Finanza e Funzionari di Dogana. Un polacco nei guai: era anche ricercato per una condanna di furto avvenuto a Bologna. E' al Bassone.

Importante operazione congiunta dei funzionari ADM della Sezione Operativa
Territoriale di Ponte Chiasso ed i militari della Guardia di Finanza del Gruppo di Ponte
Chiasso: hanno sottoposto a controllo un autobus di linea proveniente dalla Germania e diretto
a Milano a bordo del quale viaggiava un cittadino polacco residente in Germania.
La dichiarazione di non avere nulla, resa all’atto dell’ordinario controllo doganale condotto a
bordo del mezzo, non ha convinto i funzionari doganali e i militari della Guardia di finanza che
hanno deciso di sottoporre il bagaglio personale ad ulteriore verifica anche con l’ausilio
dell’unità cinofila con il cane Anima, il quale ha segnalato in maniera evidente la presenza
di sostanze stupefacenti.

Sono stati così rinvenuti circa 80 grammi di metanfetamine/anfetamine, occultate all’interno di
una busta di plastica. La sostanza rinvenuta è stata sottoposta a Narcotest che ha dato esito positivo. Sentito il Magistrato di turno, si è proceduto al sequestro della sostanza e alla denuncia, a piede
libero, per violazione dell’art.73 del D.P.R. n. 309/90 (Testo Unico delle leggi in materia di
disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi
stati di tossicodipendenza).

 

Ulteriori accertamenti tramite banche dati da parte delle Fiamme Gialle hanno fatto emergere
altresì che il cittadino polacco era ricercato in ambito nazionale per l’esecuzione di un Ordine di
carcerazione emesso nel 2014 dalla Procura della Repubblica di Bologna per il reato di furto, cui
i militari della Guardia di Finanza hanno provveduto a dare corso arrestando l’uomo e portandolo al Bassone.