Quantcast

Associazione Carducci: tra realtà e leggenda Alida Valli raccontata attraverso le sue lettere e i suoi diari

Alida Valli è cresciuta a Como e sul lago sono ambientati diversi film interpretati da lei e comasco fu un suo grande amore. Alida merita il tributo della città che, stupidamente, non è stato approvato a 100 anni dalla sua nascita. Non sono mancati, però, i tributi all’attrice di “Senso”, “Piccolo mondo antico” “Il grido”, il prossimo sarà sabato 13 novembre  alle ore 20.30 nel salone Musa dell’istituto Carducci di viale Cavallotti a Como in occasione della stagione musicale dell’associazione.

Una serata dedicata ad Alida Valli diva cresciuta sul lago di Como. Alida Maria von Altenburger baronessa von Markenstein und Frauenberg (Pola, 31 maggio 1921 – Roma, 22 aprile 2006), “Alida, questo è il mio nome e a me piace. Significa di nobile stirpe, guerriera. Fu mio padrea sceglierlo, significa di nobile stirpe. Io sono nata a Pola il 31 maggio 1921. Papà insegna storia e filosofia al liceo di Como e si chiama Gino”.

Durante la serata ci saranno letture a cura di Miriana Ronchetti e la partecipazione di Andrea Giordano, giornalista e docente, tra i responsabili del Como Lake Film Festival. Alcune letture sono tratte dal libro “Alida Valli Gli occhi, il grido” di Nicola Falcinella, giornalista e critico cinematografico, altre citazioni dal film-documentario di Mimmo Verdesca, “Alida”, visto l’estate scorsa al Lake Como Film Festival, altre ancora dai diari e dalle lettere di Alida.

Attrice dalla grande personalità e dallo sguardo magnetico, ha lavorato in 108 film, cui vanno aggiunti la TV e il Teatro. Tra i registi che l’hanno diretta: Alfred Hitchcock, Carol Reed, Luchino Visconti, Michelangelo Antonioni, Pier Paolo Pasolini, Bernardo e Giuseppe Bertolucci, Claude Chabrol, Henri Colpi, Carmine Gallone, Roger Vadim, Gillo Pontecorvo, Valerio Zurlini e Dario Argento.

Alida Valli nacque a Pola da madre istriana, la pianista Silvia Obrekar, e da padre trentino, professore di filosofia e critico musicale con ascendenze aristocratiche, appartenente a nobile famiglia di origini tirolesi. Quando Alida aveva 8 anni la famiglia  si trasferì sul Lago di Como e, nonostante vari viaggi e spostamenti non tornò più nella sua città natale nel frattempo diventata Yugoslavia.

Alida, che prese lo pseudonimo di Valli,  diventò in breve tempo una delle attrici più famose e amate del cinema italiano e internazionale, riconosciuta e apprezzata ovunque nel mondo; dotata inoltre di una rara bellezza e presenza scenica.

aòoALIDA VALLI DONNA, ATTRICE e MITO – 13 Novembre 2021 ore 20:30

Ingrsso per i soci del Carducci € 5- Pubblico esterno € 10
Organizza Associazione Giosuè Carducci Como www.associazionecarducci.it
A cura di Associazione artistica Orizzonti Inclinati www.teatroarte.it
https://www.facebook.com/events/911151953113822?ref=newsfeed
Evento su fb: https://www.facebook.com/events/911151953113822?ref=newsfeed

Info: 031-267365