Quantcast

Como, Fratelli d’Italia va da sola: Molinari candidato sindaco. La Lega:”Poco responsabile” foto

L'annuncio in un incontro pubblico. La nota della segreteria cittadina:"Mina l'unità della coalizione del centrodestra"

Nel giorno dell’annuncio ufficiale – in un incontro pubblico – di Fratelli d’Italia che ha deciso di candidare a sindaco di Como il suo coordinatore provinciale Stefano Molinari, ex assessore della giunta di Stefano Bruni anni fa, ecco la secca replica – arrivata poco fa – della Lega di Como che non ha gradito lo strappo. Queata la nota della segreteria cittadina

 

Ci teniamo a ribadire che la Lega di Como è coerentemente e giustamente ancora impegnata a lavorare in questi mesi che ci separano delle prossime elezioni amministrative e spiace molto che qualcuno complichi il lavoro della giunta, rallenti il rilancio della città e mini l’unità della coalizione di centrodestra che sta a cuore a tutta la Lega di Como e Provincia.

Riteniamo che questa fuga in avanti di Fratelli d’Italia sia poco responsabile e altresì poco rispettosa nei confronti del voto espresso dai cittadini quattro anni fa. 

Le nostre priorità restano sempre il bene di Como e dei comaschi, il rilancio della città e il lavoro. 

Ci saranno tavoli preposti per valutare le prossime candidature a Sindaco e anche lì la Lega ribadirà che prima di tutto vengono il bene dei comaschi e l’unità del centrodestra.