L'evento

Cantù, la Croma devastata dal tritolo della mafia lascia piazza Garibaldi: il saluto e il monitosegui la diretta

La cerimonia alle 16. Invito del comune ai cittadino: venite a vedere il simbolo della legalità.

E’ stata la settimana per ribadire il forte no alla mafia. INiziative e convegno e sopratutto la cosa più forte: la presenza, nel tendone di piazza Garibaldi, della Croma della scorta di Giovanni Falcone devastata dal tritolo nel maggio del 92 nel tremendo attentato di Capaci. Oggi, in occasione della partenza della teca contenente i resti della Quarto Savona Quindici, alle ore 16.00 si svolgerà una cerimonia celebrativa in Piazza Garibaldi.

a cantù auto devastata dal tritolo della mafia agenti scorta giudice falcone arrivo piazza

 

Intervengono:

  • Dott. Nicola Molteni, Sottosegretario Ministero dell’Interno;
  • Dott. Giuseppe MolteniVice Sindaco di Cantù;
  • Ass. Maurizio Catteneo, Assessore alla Sicurezza e alla Legalità;
  • Dott. Benedetto Madonia, Presidente Consulta Permanente Sicurezza e Legalità.
leggi anche
a cantù auto devastata dal tritolo della mafia agenti scorta giudice falcone arrivo piazza
L'iniziativa
Cantù, arrivata l’auto devastata dal tritolo della mafia:”Per non dimenticare l’orrore…”

E dal comune di Cantù un invito ai cittadini a partecipare al saluto alla Quarto Savona 15, simbolo di legalità giunto nella Piazza centrale di Cantù quale testimone della lotta e del dissenso nei confronti di ogni tipo di mafia.

 

leggi anche
convegno no mafie al san teodoro cantù con monic a forte e sara ombra direzione antimafia
L'evento
Che lezione agli studenti di Cantù:”Imparate a dire no per essere liberi dalla mafia….”
leggi anche
La Giornata della Memoria di oggi ad Alzate: autorità e bimbi per l'albero di Falcone e Borsellino
La cerimonia
Alzate Brianza, anche i bimbi con le autorità per dare vigore all’albero della memoria
como next albero digitale per 30 anni strage di falcone presentazione
Af9222 arte contro le mafie
ComoNext, un’opera d’arte digitale a 30 anni dalla morte di Giovanni Falcone
commenta