Il blitz

Mirabello, nell’officina salta fuori la droga dall’armadio: titolare e cliente nei guai

Detenzione a fini di spaccio l'accusa per entrambi. Cocaina sulla vettura lasciata in riparazione.

I militari della Tenenza Carabinieri di Mariano Comense, nell’ambito dei controlli del territorio. hanno arrestato, in flagranza di reato, due cittadini italiani nel canturino: M.C., classe 1967, domiciliato a Cantù e G.D., classe 1980, domiciliato a Figino Serenza. Accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, in collaborazione con personale dei Carabinieri del Nucleo Cinofili di Casatenovo, hanno effettuato una perquisizione presso l’autofficina di Mirabello di Cantù in cui titolare è M.C., permettendo di rinvenire 1200 grammi di marijuana e 50 di hashish occultata in un armadio della stessa officina.

leggi anche
auto polizia e paletta
Beccati
Cantù, marito e moglie bloccati dalla Polizia per spaccio di droga: cocaina e soldi in casa

Ma poi i militari hanno portato ad approfondire il controllo, rinvenendo 50 grammi di cocaina suddivisi in 29 dosi all’interno del veicolo di proprietà dell’amico e cliente (G.D), in officina per riparazione. Successiva perquisizione presso le rispettive abitazioni permetteva di rinvenire  ulteriori 100 gr di hashish occultati nel comodino della camera da letto.

 

Le operazioni, dunque, si concludevano con il sequestro della droga e l’arresto dei due comaschi, finiti al Bassone per la convalida del fermo dei carabinieri.

 

leggi anche
blitz questura di como boschi dello spaccio inverigo e merone materiale rinvenuto
L'operazione
Blitz nei boschi dello spaccio tra Merone e Inverigo: droga e materiale di confezionamento
commenta