Quantcast

Covid, il sottosegretario Sileri:”Di questo passo a fine anno via mascherine e distanziamento” foto

UN importante annunciao stamane da parte del rappresentante del Ministero. "Il green Pass sarà l'ultima cosa che verrà rimossa...".

Gli ultimi mesi della dura battaglia contro il Covid. Lo ha lasciato intendere oggi – in una intervista a Radio24, il sottosegretario del MInistero della salute Pierpaolo Sileri: “Se i numeri dovrebbero rimanere quelli che osserviamo oggi – ha detto – è chiaro che si procederà alla rimozione della mascherina così come della distanza. Prima si toglierà la distanza e poi si toglierà la mascherina. E’ prematuro dare una risposta oggi ma se i numeri rimangono questi cioè rimangono bassi per molto tempo e si innalza la quota dei vaccinati distanza e mascherina verranno tolti magari già entro fine anno”

Gli studi provenienti dal Regno Unito non ci fanno preoccupare molto sulla variante Delta plus”. Lo ha aggiunto ancora Sileri nell’intervista di oggi. In merito alla situazione epidemiologica, il sottosegretario ha osservato che “la transizione da pandemia a endemia accadrà anche in una parte del 2022. Mascherine prima o poi le toglieremo ma non è una cosa da fare oggi, lo vedete da quello che sta succedendo in Gran Bretagna“. E sul Green pass: “Si va per gradi, per adesso non abbiamo ancora la capienza piena in diverse attività, abbiamo ancora la distanza, la mascherina. I virus circola in maniera aggressiva in molti paesi, il Green pass – ha precisato – sarà l’ultima cosa che sarà rimossa”. Sulla possibilità che si arrivi all’obbligo vaccinale, “non credo che mettendo l’obbligo vaccinale si guadagnino punti percentuali della vaccinazione – ha rimarcato Sileri  a Radio 24 – Si ottengono parlando con le persone e cercando di convincerle. Siamo vicini al 90%, anche non obbligo non si andrebbe oltre”.

I numeri degli ultimi giorni, anche nel comasco, fanno capire ad un andamento davvero contenuto dei contagi. Per tre giorni – gipovedì, venerdì e sabato scorsi – nessun contagio da noi. Ieri numeri leggermente risaliti, ma sempre con indice di positività a livelli bassi rispetto a quelli – tanto per un riferimento – di 12 mesi fa da noi. ERavamo in piena zona rossa di nuovo dopo l’estate.